Cosa vedere
a Madrid la prima volta

La guida essenziale a cosa vedre a Madrid la prima volta che andrai
VISITARE.NET vive grazie al supporto dei suoi lettori. Quando effettui acquisti attraverso i link presenti, come quelli di Amazon, riceviamo un piccolo compenso che useremo per comprarci un caffè ☕. Pertanto, vi ringraziamo! Tranquilli, voi non pagherete di più.

Cosa vedere a Madrid

La Spagna è tutta bella dal nord al sud, dall’est all’ovest, isole comprese. Non c’è nulla che non meriti attenzione ed una visita. Ma oggi andiamo a Madrid !

Al centro della penisola iberica ci aspetta la capitale, la città dei gatti. I suoi abitanti venivano chiamati così perché grazie alla loro capacità di arrampicarsi sui muri riuscirono nel 1085 a sottrarre la città all’assedio dei musulmani. Più austera della rivale catalana ma non per questo meno allegra o con minor offerta artistica e culturale, vi incanterà e vorrete rivederla più volte. Di questo ne siamo certi.

Ma pima di iniziare questo articolo su cosa vedere a Madrid la prima volta, se desiderate un’ottima guida cartacea della città, vi consigliamo di acquistare la preziosissima Lonely Planet con mappa estraibile: fodamentale!

Cosa vedere a Madrid la prima volta. Salta a:

Esplorando le principali attrazioni di Madrid

Madrid vale da sola un viaggio in Spagna. Non è solo arte e architettura. Sebbene non possiate perdere i musei di El Prado e Reina Sofía idealmente uniti dal filo della continuità temporale, non pensate di trascorrere i vostri giorni nella capitale rinchiusi tra quattro mura. 

Non perdetevi il Parque del Retiro e una remata in barca, romantica o divertente a seconda della compagnia; una passeggiata culturale nelle strade del Barrio de las letras sul cui pavimento le più famose frasi di poeti e drammaturghi del Siglo de Oro vi guidano in un percorso alla scoperta delle case natali di Cervantes, Lope de Vega, Quevedo; un tramonto sotto al tempio di Debod, un luogo magico e quasi mistico, un pezzo di Egitto in pieno centro. 

E se siete lì la domenica mattina, il Rastro vi aspetta. Nella zona della Latina un grande mercato callejero, cioè di strada, vi introdurrà nella vita vera dei madrileni che camminano mescolati ai turisti e contrattano coi rigattieri  fino all’ora di pranzo. 

Ecco di seguito cosa vedere a Madrid la prima volta che andate!

Grandi musei

Prima tra le cose da vedere a Madrid la prima volta, i due musei per eccellenza a cui non si può rinunciare sono il Prado e il Reina Sofia, lontani tra di loro nello spazio e nel tempo ma entrambi scrigni di capolavori artistici mondiali

Il primo racchiude nei suoi quattro piani opere del Siglo de Oro, dei pittori di corte, dei grandi Velasquez e Goya, ma anche del naturalismo francese; il secondo vi porta, grazie ad un ascensore panoramico, negli ambienti cubisti, dadaisti e futuristi, passando per quel tragico episodio che fu Guernica, fino alle ballerine di Degas e agli orologi sciolti di Dalì.

Parco del Retiro

Oasi di pace dove si ritirano i madrileni per sfuggire al caos e fare sport. Al centro c’è El Estanque, il lago un tempo usato per ambientare spettacoli di battaglie navali come intrattenimento dei nobili, ora romantica cornice per giri in barca.

Tra le strade del parco si trovano il Palacio Velasquez e il Palacio de cristal che ospitano periodiche mostre temporanee. Se avete tempo cercate il monumento al Angel Caido, unico nel suo genere ad essere dedicato a Lucifero.

Leggi il nostro articolo sul Parco del Retiro cliccando qui.

cosa vedere a Madrid la prima volta
Ecco cosa vedere a Madrid la prima volta: Il Palacio de cristal

Palazzo Reale di Madrid

Un’altra cosa da mettere sicuramente nella vostra lista di cosa vedere a Madrid. Imponente al suo esterno, può e deve essere visitato internamente in quanto nasconde una chicca davvero unica nel suo genere. Alla fine del percorso, infatti, dopo il susseguirsi delle camere di rappresentanza, di quelle private e del salone, il visitatore potrà accedere alla reale cucina

Nulla lascia spazio all’immaginazione in quanto scodelle, padelle, pentoloni e vettovaglie sono perfettamente collocati al loro posto… mancano soltanto gli odori e i profumi!

Plaza Mayor

Punto culminante di ogni giornata trascorsa a Madrid, la Plaza Mayor rappresenta il cuore della città, fondamentale cosa da vederer a Madrid la prima volta.

Dall’architettura tipicamente spagnola, rettangolare con edifici settecenteschi,  i suoi portici ospitano ristorantini e negozi di souvenir; al centro la Casa de la Panaderia ricorda gli antichi fasti della capitale, quando la corte qui si riuniva per assistere alle commedie  e agli auto de fe. Attualmente qui è ospitato l’ufficio turistico Esmadrid.

Se prendete Calle de Toledo, ad appena 100 metri sulla destra, potrete acquistare un paio di espadrillas artigianali alla alpargateria Casa Hernanz, fondata oltre un secolo fa e specializzata nella produzione e commercio di corde e reti.Se vi state chiedendo cosa vedere a Madrid la prima volta, questo è uno stop immancabile.

Leggi il nostro articolo per un approfondimento su Plaza Mayor cliccando qui.

Puerta del Sol

Km 0 della capitale, la sua orsa col corbezzolo vi accoglie per un imperdibile selfie. È questa la piazza più instagrammata di Madrid resa celebre dalla maestosa insegna di Tio Pepe e dal countdown di fine anno.

Sempre qui troverete uno dei più grandi Apple store e un’icona dello shopping spagnolo, El corte ingles. All’angolo con Calle Montera, vi e’ uno dei negozi di ventagli tradizionali più antichi di Spagna, Casa de Diego.

Da Sol partono le strade dei negozi, Preciados, Carmen, Montera e Arenal e ancora San Jeronimo e Alcala che portano al Retiro e infine Mayor che conduce all’omonima piazza, a la casa de la Villa e alla basilica della Almudena.

Mercato di San Miguel

Questo mercato gastronomico di livello, non adatto a tutte le tasche, merita una visita per via della struttura art nouveau che lo ospita. Originale del 1916, nel 2009 si è convertito in luogo della movida, allorché turistica, che noi consigliamo per un dopocena al banco di El yantar de Ayer, vermut e sottaceti di ottima qualità.

Potete leggere di più sul mercato di San Miguel in questo articolo.

Plaza de Las Ventas

Per quanto controverso sia il tema corrida, riteniamo che il viaggiare non sia completo senza un approccio a 360 ° alla cultura e alle tradizioni del paese che visitiamo, per cui vi consigliamo anche questa cosa da vedere a Madrid.

Per questo, consigliamo di prendere la metro e di raggiungere la Plaza de Toros, fare un giro attorno (ha un diametro di 60 metri), ammirare le statue che celebrano i grandi toreri  (che in Spagna sono letteralmente adorati al pari dei nostri calciatori) e poi affacciarsi al museo taurino, che è gratuito, e farsi un’idea  propria di quello che è il mondo della tauromachia.

Barrio de las letras

Madrid è stata nel corso del seicento culla della letteratura internazionale. Autori come Cervantes, Quevedo, Lope de Vega e Calderon de la Barca hanno vissuto nelle strade che oggi formano il quartiere dei letterati

Potrete percorrerle seguendo idealmente le citazioni incise nei mattoni che ricordano i grandi capolavori della letteratura spagnola. Una chicca: al numero 11 di calle Cervantes, perfettamente conservata ed arredata con mobili originali dell’epoca, vi è la casa di Lope de Vega. Visitabile gratuitamente previa prenotazione su www.casamuseolopedeega.org

cosa vedere a Madrid la prima volta
Ecco cosa vedere a Madrid la prima volta: Plaza Mayor

Assaporando la Cultura Madrilena

I nostri viaggi a Madrid, spesso, ruotano attorno agli orari di colazioni, pranzi e cene che ricordate sono leggermente spostati in avanti. Di fatto, pur non essendoci un fuso orario diverso rispetto all’Italia, l’alba arriva più tardi e di conseguenza tutto è posticipato. Sapete perché? 

La spagna si dovrebbe trovare nel meridiano di Greenwich, ma nel 1940 Francisco Franco decise di adeguare l’orario di tutta la spagna a quello di Germania e Italia, guidate da altri due dittatori molto vicini al caudillo. Dunque non sorprendetevi se il tempo qui vi sembrerà dilatato, lento, a tratti irritante quando alle otto avrete fame e una delle più famose pasticcerie del centro sarà ancora chiusa.

La Mallorquina

Quando pianificate cosa vedere a Madrid la prima volta, la Mallorquina (Puerta del Sol, 8) resta a nostro avviso il luogo più genuino per un tipico desayuno: non spaventatevi della fila, entrate a passo svelto e fatevi largo al bancone, createvi il vostro spazio e scegliete dalle doppie vetrine cosa assaggiare! Napolitanas al cioccolato o alla crema, ma anche salate, roscones, palmeras e tantissime torte e da bere ottimi caffè e succhi freschi.

Bocadillo de calamares

Il panino con i calamari fritti e la salsa alioli va mangiato rigorosamente in piedi, facendo attenzione a non sporcarsi, in uno dei locali che circondano la Plaza Mayor. 

Il più gettonato è il bar La Campana (C.le Botoneras, 6) ma dovrete armarvi di tanta pazienza perché qui davvero la fila è folle. Altrimenti un po’ meno affollata ma altrettanto garantita è Casa Rua (c.le Ciudad Rodrigo, 3).

Churros con chocolate

Si possono trovare praticamente ovunque ma quasi tutti consigliano di accomodarsi ad uno dei tavoli della storica chocolatería San Ginés (Pasadizo de San Ginés, 5).

Il locale ha ormai ha ormai perso il suo fascino, avendo aperto innumerevoli succursali nelle vicinanze, ma di fatto il cioccolato continua ad essere buono e il costo in media con il resto dei locali.

Tortillas

Si dice che la miglior tortilla de patatas sia quella preparata da Casa Dani (C.le de Ayala, 28), un ristorante poco fuori dal centro che abbiamo provato nel nostro ultimo viaggio a Madrid.

Vi accorgerete di essere arrivati per le tante persone in attesa ma il servizio è rapido quindi non desistete.  La nostra frittata di patate non c’entra assolutamente niente con il piatto proposto qui: è molto alta e poco cotta, al taglio le uova rimangono alquanto liquide e questo può anche non piacere, ma pare sia la loro caratteristica.

Sempre qui potrete assaggiare ottime croquetas caseras, a base di prosciutto crudo e besciamella, vera prelibatezza nazionale.

Jamón

Per tutto ciò che ha a che fare col jamón, prosciutto rigorosamente crudo, che sia serrano, iberico, bellota e pata negra (in ordine crescente di prezzo e di conseguenza di bontà) vi invitiamo a cenare presso uno dei Museo del Jamón del centro.

Piatti per tutte le tasche, senza fronzoli, dritti alla pancia.

Sempre qui, alla carta o nel menù del día, troverete morcilla, pimientos de padrón, calamari, formaggi tipici.

Paella

La paella non è un piatto tipico madrileno, è come mangiare polenta giù da noi in Puglia 😅. Ovvio che è presente nel menù di tutti i ristoranti della capitale ma magari ve la potete riservare per un viaggio in zona Albufeira.

Consigli Pratici per i Nuovi Visitatori

Trasporti: Utilizzo della Metropolitana e degli Autobus

Quando pianificate cosa vedere a Madrid, i trasporti ricoprono un ruolo fondamentale per salvare tempo e denaro. L’aeroporto di Madrid barajas è ben collegato al centro con la linea metropolitana numero 8.

Seguendo le indicazioni arriverete alle macchinette automatiche per l’acquisto del biglietto. Fate attenzione ad avvicinarvi allo sportello con la scritta SIN TARJETA perché solo da lì potrete acquistare il supporto plastico su cui caricare i titoli di viaggio. Esistono corse singole e carnet da dieci (per tutto il 2024 scontato del 50% a soli 6,60) ma per la corsa da e verso aeroporto occorre sempre acquistare il  supplemento. Inutile cercare di fare i furbi perché per entrare e per uscire dalla fermata aeroporto ci sono i tornelli.

Alternative possono essere il taxi a tariffa fissa di 33 euro e l’autobus espresso che arriva alla stazione di Atocha e a Plaza Cibeles.

Se alloggerete in centro non avrete necessità di utilizzare i mezzi, altrimenti pensate al carnet da 10, da condividere dopo averlo caricato sulla card oppure acquistare uno degli abbonamenti turistici da 1 a 5 giorni chiamati Madrid city card e che includono oltre ai trasporti illimitati nella zona A, anche sconti presso musei e altre attrazioni culturali e il fast pass,info su www.esmadrid.com

Pianificazione: Miglior Periodo per Visitare, Durata del Soggiorno e Altro Ancora

Madrid può essere visitata in ogni periodo dell’anno. Anche in estate, quando il resto della Spagna è avvolta dal calore, Madrid riserva ore di piacevole frescura. Per questo consigliamo di portare sempre con sé una felpa e un foulard, anche in agosto.

Non c’è un mese particolare che consigliamo, probabilmente se vi interessa cosa vedere a Madrid durante le festività natalizie e pasquali, preparatevi a costi più elevati.

Quello che invece ci sentiamo di dire e’ di valutare come alloggio gli hostal che nulla hanno a che fare con gli ostelli ma che assomigliano molto alle nostre pensioni, di solito sono ubicati in zone centralissime ai piani alti di vecchi palazzi nobiliari, offrono camere piccole ma accessoriate con bagno e riscaldamento/aria condizionata ma non danno la colazione.

Sebbene non siano paragonabili ai grandi hotel hanno costi più contenuti e permettono di muoversi a piedi per raggiungere tutti i luoghi simbolo. 

Quando pianificate cosa vedere a Madrid la prima volta, contate almeno 4 giorni, ma la città vi piacerà così tanto da farvici ritornare non appena possibile.

Per tutti i musei e i monumenti patrimonio nazionale sono previsti ingressi gratuiti in determinate fasce orarie, di seguito il link per poter verificare: https://tickets.patrimonionacional.es/es e poi cliccare su entradas.

Anche i vari musei della città hanno accesso gratuito in alcuni orari, ad esempio il Prado ha ingresso gratuito dal lunedì -sabato dalle  18 alle 20 e la domenica e i festivi  dalle 17 alle 19 e il Reina Sofia dal lunedì al sabato dalle 19 alle 21 e la domenica e i festivi dalle 12.30 alle 14.30.

Dove alloggiare a Madrid

Mentre decidete cosa vedere a Madrid, pensate anche a dove alloggiare strategicamente. Noi di Visitare vi consigliamo questi 3 posti:

3/5

Gran Vïa 50, 5º

3/5

Carrera de San Jerónimo, 5

2/5

Plaza de Santa Cruz, 3

Conclusioni

Con questo articolo non abbiamo la pretesa di aver esaurito le informazioni necessarie per cosa vedere a Madrid la prima volta che andrete, ma speriamo almeno di avervi incuriosito…La curiosità muove il mondo!

Ci piacerebbe conoscere le vostre impressioni e se avete domande da porci, scriveteci nel box in fondo alla pagina, noi siamo qui per dialogare con voi!

Antonella

Antonella Cimani, pugliese, insegnante, linguista, viaggiatrice golosa con le ali ai piedi e lo zaino in spalla. Per studio prima e per passione poi ho girato la Spagna in lungo e in largo e ci torno appena possibile!
Ho una semplice pagina Facebook in cui racconto i miei viaggio, in Italia e nel mondo.

Antonella
Iscriviti alla Newsletter!
Unisciti al gruppo!
I migliori hotel di Madrid
Deposito bagagli
Assicurazione di viaggio: necessaria?

La tessera europea di assicurazione è veramente sufficiente in caso di problemi?  Ed in caso di furto?

Il modo più efficace, elegante e personale per raccogliere i tuoi pensieri, avventure, foto e video

Tours
Pinna ora!

Cosa vedere a Madrid la prima volta, hai consigli?

Iscriviti
Notifica di
0 Comments
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti