13 Mercati di Barcellona Imperdibili

Dal mercato della Boqueria di Barcellona ai mercati di Barcellona meno noti, ecco mercati imperdibili!

VISITARE.NET vive grazie al supporto dei suoi lettori. Quando effettui acquisti attraverso i link presenti, come quelli di Amazon, riceviamo un piccolo compenso che useremo per comprarci un caffè ☕. Pertanto, vi ringraziamo! Tranquilli, voi non pagherete di più.

Mercati di Barcellona che non puoi perdere

Barcellona, la città delle 300 lingue, sempre sveglia e culla del “Modernismo” catalano per eccellenza. Colorata e accogliente è una miniera di tesori nascosti dietro ogni angolo.  

Ho deciso di iniziare raccontandoti dei mercati di Barcellona perché attraverso di essi puoi scoprire molti aspetti della vita vera del luogo e delle persone che lo abitano.

Se pensiamo a Barcellona una delle prime idee che ci balza in mente è La Boqueria, mercato sulla Rambla. 

Vivendo qui ho scoperto che ce ne sono ben 43 (in 40 edifici) e che questa è una delle pochissime città in Europa che ha una rete di mercati municipali coperti distribuiti quasi in ogni quartiere.     

Proprio tuffandoci in questo mondo colorato, pieno di profumi, richiami di venditori e schiamazzi possiamo capire il carattere cosmopolita della città che non dorme mai!

Oltre a contribuire alla qualità della vita dei cittadini promuovendo il consumo di prodotti freschi e di produzione locale, i mercati di Barcellona diventano punti nevralgici in ogni quartiere attorno ai quali si sviluppano altre attività commerciali che riempiono di vita la zona.  

La storia degli attuali mercati risale al 1840, post guerra civile.  I primi sono il mercato di Sant Josep (La Boqueria, 1840) e Santa Caterina (1848). Pochi anni dopo, 1859, il progetto di espansione della città promosso da Aldefons Cerdà portò alla costruzione delle prime grandi strutture metalliche: El Born, Sant Antoni e La Concepciò.   

Negli anni ’90 il comune di Barcellona decise di dare supporto ai mercati, che avevano perso gradualmente importanza, attraverso una serie di azioni per rivalutarli non solo per ragioni commerciali ma anche per le relazioni umane, il giro d’affari e la vitalità che questi portano nel quartiere e per il patrimonio architettonico e storico rappresentato dagli edifici. 

Il mercato della Boqueria di Barcellona è il più noto ai turisti di tutto il mondo ed è un must, ma gironzolare tra le bancarelle degli altri mercati meno famosi vale davvero la pena.

Ma prima di iniziare il nostro articolo sul 13 mercati di Barcellona imperdibili, noi di Visitare vi consigliamo di acquistare la guida Lonely Planet, per non perdervi gli altri angoli di questa bellissima città.

MERCATI DI BARCELLONA. SALTA A:

Spuntini, Tapas e Curiosità Gastronomiche nei Mercati di Barcellona

I mercati di Barcellona offrono delle ottime soluzioni per uno spuntino o un pranzetto delizioso, veloce e soprattutto economico!  

Sapori mediterranei di pesce, carne e verdure freschissimi che meritano essere assaggiati. La famosissima “tortilla” (frittata) è d’obbligo gustarla!

I locali ci vanno anche per il famoso “almuerzo”, per loro una merenda ma è un vero e proprio pasto, consumato dalle 10.30 in poi solitamente seduti sugli sgabelli attorno alla “barra” (il bancone). Per noi non “nativi” vale come pranzo.      

È stato davvero curioso scoprire che esistono banchi di sole uova.  Centinaia di uova freschissime di ogni genere, colore e dimensione.   Anche le molte varietà di olive proposte  sono davvero una piacevole e gustosa sorpresa.  Per i locali è importantissimo il servizio di consegna a domicilio offerto da tutti i mercati di generi alimentari di Barcellona.

13 Mercati di Barcellona che Non Puoi Perdere

Mercato la “Concepcio”

Tra i mercati di Barcellona ho scelto di iniziare con La Concepciò perché questo imponente edificio, progettato dall’architetto Antoni Rovira ispirandosi al mercato parigino di Le Halles e al Crystal Palace di Londra, ti accoglie come stessi entrando in un immenso giardino d’inverno.

La struttura di ferro e vetro è leggera all’occhio nonostante la mole, piante e fiori di ogni colore profumano l’aria della strada che ti porta verso il mercato e la cosa più curiosa è che la fioreria è aperta tutto l’anno 24/24, quindi non `mai troppo presto o troppo tardi per acquistare un fiore.  Se hai il pollice verde è facile che tu scovi qualche specie che non avevi mai visto dal vero.

Come in tutti i mercati di Barcellona è divertente curiosare tra i banchi, ma qui ci sono decine di “Jamones” (prosciutti) appesi nelle salumerie da assaporare in loco, rigorosamente tagliato a mano, o da riportare a casa sottovuoto.

mercati di barcellona mercato della concepcio
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Mercato La "Concepcio" di Barcellona

Mercato de La Barceloneta

Nella zona vicino all’omonima spiaggia ci aspetta un altro mercato famoso di Barcellona, il “Mercato de la Barceloneta”     

Il gioco di linee curve e rette che caratterizzano la struttura fa pensare alle ali di un gabbiano in volo e alle onde del mare. 

Il grande spiazzo all’esterno offre l’opportunità di godersi una bevanda fresca all’ombra dei grandi ombrelloni del bar “El Mercat” dove ti consiglio una pausa durante la tua visita nelle belle giornate di sole che caratterizzano Barcellona tutto l’anno.  Se sei nella zona verso l’ora di pranzo qui troverai anche dei deliziosi piatti tipici, il menu è ricco non hai che da sbizzarrirti ad assaggiare.  Il locale è sapientemente arredato ed è molto accogliente all’interno se non sopporti il caldo estivo, aperto dalle 08.00 alle 23.30 ogni giorno.

mercati di barcellona mercato della barceloneta
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Un Mercato Famoso di Barcellona: Mercato della Barceloneta

Mercato La Libertad

Ti consiglio di visitare il Mercato de la Llibertad per assaggiare la cucina semplice e deliziosa del giovane cuoco Alejandro al “Hermos Bar de Peix”.  

I suoi piatti sono essenziali  ma valorizzati dai sapori degli ingredienti freschissimi e di stagione sapientemente combinati dalla sua creatività.  Ti accoglieranno Edu e Alexis.

Mi ha attratto il fornitissimo banco di frutta secca dove ho acquistato una “merenda sana” per continuare il mio tour alla scoperta dei mercati di Barcellona!

mercati di barcellona mercato della libertad
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Mercato della Libertad Barcellona

Mercato Galvany

Un altro mercato famoso di Barcellona, molto interessante dal punto di vista architettonico,       è il mercato Galvany circondato da una cinta muraria che offre due punti d’accesso attraverso grandi cancelli in ferro battuto.

Per una pausa merenda o un pranzetto di tapas veloce ti consiglio di provare La Mantequeria Pirenaica (chiuso il lunedi).

mercati di barcellona mercato galvany
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Mercato Galvany Barcellona

Mercato Di Sants

Il mercato di Sants ti attende, imponente e a porte aperte.   All’interno è caratteristica la struttura metallica mentre all’esterno i mattoni dal caldo colore, in contrasto con il cielo sempre azzurrissimo, creano un’atmosfera allegra.   

Sopra le tre grandi finestre ad arco possiamo ammirare un ricco mosaico che rappresenta l’antico stemma della città.

Come ti ho raccontato in tutti i mercati di Barcellona troviamo uno o più punti di ristoro. Qui devi fermarti da “MONTERO Mentjars Casolans” che ha un banco ricchissimo di pietanze tipiche da acquistare per asporto – se affitti un appartamento durante il tuo soggiorno questo è la soluzione perfetta per portarti a casa la cena –  o gustarle alla “barra”.  Silvia, Elisabeth e Sonia ti serviranno con simpatia anche un bicchiere di CAVA (il “bolliccine” spagnolo).

mercati di barcellona mercato sants
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Mercato di Sants Barcellona

Mercato di Sant'Antoni

Questo è il primo mercato in cui ho fatto la spesa perché si trova a pochi minuti  a piedi da casa.  La struttura è davvero mozzafiato poiché è stata ristrutturata nel 2018 e il caldo colore delle elaborate facciate risalta brillante sullo sfondo del cielo azzurro.  

Fuori da ogni ingresso, in primavera, i mandorli in fiore aggiungono un tocco di bellezza e poesia.

Ti aspetta il famoso “Pinotxo”, bar di tapas, ha recentemente aperto anche a Sant Antoni, è uno dei locali storici di Boqueria.   

Ho scoperto che nei mercati di Barcellona il pesce arriva al pomeriggio, verso le 18, dopo che le barche sono rientrate in porto e hanno portato il pesce alla “Lonja” (l’asta).  Più volte alla settimana acquisto da “Peix Juan” dove Marta mi fa trovare sempre il pesce già pulito e pronto da cucinare.  

La peculiarità di Sant Antoni è il Mercado Del Libro, famoso in tutta la Catalogna, che si tiene ogni domenica – dalle 8.30 alle 14.30 – negli spazi circostanti la struttura. E’ noto perché si trovano libri antichi, di seconda mano, riviste da collezione, album e figurine per collezionisti.

Curiosità: Simpatica iniziativa, parallela al mercato del libro, è lo scambio di figurine. Centinaia di persone di ogni età s’incontrano ogni domenica mattina, negli spiazzi adiacenti alle bancarelle dei libri.  Divertente è soffermarsi a osservare le dinamiche degli scambi.  

mercati di barcellona mercato sant antoni
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Mercato di Sant'Antoni Barcellona

Mercato Els Encants - Fira de Bellcaire

Una vera miniera di ogni genere di articoli di antiquariato, vintage, “second hand” ma anche nuovi.  

Il mercato Els Encants è davvero il più singolare tra i mercati di Barcellona grazie anche al suo particolarissimo tetto rivestito completamente da specchi.

Un luogo magico, pieno di vita e di emozioni che nascono semplicemente dall’osservare, scoprire e “scannerizzare” i banchi.

Il mattino presto arrivano i cercatori esperti, i collezionisti e i commercianti di oggetti antichi o vintage.  Tutti a caccia del grande affare! 

Ho scovato libri, stampe fantastiche – che adornano le pareti di casa mia qui in città – oggettistica e capi d’abbigliamento “second hand” anche di fattura sartoriale.   Se sei esperto di pittura puoi portarti a casa vere opere d’arte.   

Ti consiglio di andarci al mattino perché molti banchi chiudono dopo le 14.30/15.00.  

Da non perdere: Bar “Encants”, l’unico al piano terra.  Fabio, il cuoco, e Marisa vi accoglieranno con sei o sette varietà della loro deliziosa tortilla (frittata) e golosissimi panini caldi con vari tipi di farcitura tipica.  Cucina casalinga gustosissima, certamente un perfetto punto di ristoro dopo un paio d’ore di tuffo nel mercato.

mercati di barcellona mercato els encants
Mercato di Barcellona Foto @ 2024 Marta De Rosa - Mercato Els Encants Barcellona

Mercato Della Boqueria Barcellona

Boqueria è il famoso mercato di Barcellona sulla Rambla.  

E’ solitamente molto affollato a tutte le ore e per questo forse non il migliore per rilassarsi e fare uno spuntino. All’arrivo ci accolgono i coloratissimi banchi dei fruttivendoli, venditori di cioccolata di tutte le forme e dei famosi shake di frutta.

Il mercato della Boqueria di Barcellona è un must.  Non andarci sarebbe come visitare Venezia e non passare in Piazza San Marco!

mercato della boqueria barcellona mercato di barcellona sulla rambla
Mercato di Barcellona sulla Rambla @ 2024 Marta De Rosa - Mercato della Boqueria Barcellona

Mercato di Santa Caterina di Barcellona

Tra imercati più famosi non posso non parlarti del mercato di Santa Caterina di Barcellona.

Si trova a poche centinaia di metri dalla Catedral ed è uno dei primi mercati coperti della cittá.

Il suo tetto coloratissimo e particolare per la forma data da tre grandi “onde” è quello che rende questo mercato attraente.  Vista la posizione è l’indirizzo perfetto per un momento di riposo e ristoro durante le lunghe giornate a piedi in giro per la città.

L’almuerzo è da gustare al bar “L’Univers”.  Ti consiglio di assaggiare le famose olive spagnole del banco di “Torres”.  Per i vegani qui c’è il banco “La Veganeria del Born”. 

Fuori dal circuito dei mercati di Barcellona attivi ma degno di nota e soprattutto di essere visitato troviamo il mercato di El Born.

@ 2024 Marta De Rosa - Mercato di Santa Caterina Barcellona

Mercato El Born

Nel 1714 circa 1000 case furono abbattute per lasciare spazio alla “fortezza della Ciutadella” dove più tardi sorse il mercato del Born che è la prima costruzione metallica di queste dimensioni e caratteristiche costruita a Barcellona. La leggerezza dei materiali – metallo, vetro, ceramica e mattoni – permise di creare una imponente struttura in modo semplice e rapido.  La costruzione ha anche permesso di dare protezione ai resti di una cinquantina di case. 

Ispiratosi al grande mercato parigino di Les Halles, l’architetto Josep Fontserè creò questa magnifica opera d’arte che nel 1921 diventò il primo mercato all’ingrosso della città (fino al 1971).

Oggi sede del CCM (Centro di Cultura e Memoria) ospita mostre ed eventi legati all’arte e argomenti d’attualità.  

Entrare ti porta a fantasticare e desiderare di scoprire la storia dei resti delle abitazioni del 17⁰ e 18⁰ secolo visibili dalle passerelle all’interno.

L’accesso e’ gratuito. Tra i mercati di Barcellona ti consiglio di visitarne alcuni che sono un po’ diversi da quelli in cui ti ho portato finora. 

@ 2024 Marta De Rosa - Mercato El Born

Mercado de Arte

La bellissima cornice della Plaza St Josep Oriol, proprio a fianco la Basilica Santa Maria del Pì, accoglie i banchi e i cavalletti di circa 15 artisti spagnoli e catalani che espongono opere di ogni stile.  Si possono trovare da acquarelli a oli che ritraggono mercati e paesaggi o interpretazioni uniche della città.

Gli artisti sono tutti molto cordiali e, senza voler essere pressanti nel venderti qualcosa, ti raccontano delle loro opere con il sorriso. Tra italiani e spagnoli è facile capirsi, si sa, quindi nascono divertenti conversazioni con i visitatori.

Una curiosità: proprio lì accanto si trova la Plaza del Pì dove potrai ammirare le vetrine de  “La Merceria Soler” e “La Gavineteria Roca” (coltelleria), che mantengono intatte le parti esterne ed anche gli arredi e illuminazione interna.  Davvero una chicca da non perdere entrambe poiché questo tipo di negozi non esiste più in Italia.

@ 2024 Marta De Rosa - Mercado De Arte

Flea Market Barcelona - Mercato del Vintage a Barcellona

Certamente diversi dagli altri tipici mercati di Barcellona, entrambi offrono articoli vintage e seconda mano.  Nonostante si svolgano in due location diverse sono lo stesso evento e l’organizzatore è “Flea Market Barcelona”.    

Se pensi che tutto possa avere una seconda vita non te lo puoi perdere!  Senza dubbio troverai qualche cosa di peculiare che ti sorprenderà!  

La filosofia degli organizzatori è offrire nuova vita a capi d’abbigliamento, accessori e oggetti, promuovere la vita di quartiere attraverso momenti di divertimento con una bevanda fresca in mano e gustando qualche snack in vendita nei banchetti organizzati per l’evento. Non manca mai la musica.  E’ frequentato da gente di ogni età quindi ti troverai sicuramente a tuo agio.

I prezzi in alcuni casi sono davvero molto bassi, per capi più rari o particolari i prezzi possono essere un po’ meno economici ma comunque veri affari!  C’è scelta per ogni tasca e sono sicura che in valigia troverai lo spazio per infilarci il tuo tesoro.

Purtroppo in questo periodo i due mercati sono sospesi – nella loro abituale ubicazione – ma sulla pagina Facebook  (Flea Market Barcelona) puoi trovare il calendario delle proposte in varie location in città in attesa di poter ritornare “al solito posto”.

mercati di barcellona flea market mercato vintage usato seconda mano
@ 2024 Marta De Rosa - Flea Market

Mercado de Numismática y Filatelia

Questo mercatino è una vera chicca che esiste da oltre cento anni a pochi metri dalla Rambla.  Anch’esso è al di fuori dal circuito dei mercati di Barcellona tradizionali.  

Al centro della piazza Real, attorno alla fontana, ogni domenica mattina troverai i banchi che offrono monete di ogni genere e provenienza, francobolli, sottobicchieri e capsule di vino frizzante da collezione. 

Bogdan, il cui banchetto si trova sulla destra entrando nella piazza, è un giovane e coinvolgente venditore di monete che è anche particolarmente impegnato nella promozione di questo mestiere tra le nuove generazioni.  Ha creato anche un canale YouTube.  La maggior parte dei proprietari dei banchi è in età avanzata e si contano sulle dita di una mano i giovanissimi che desiderano raccoglierne l’eredità culturale e storica. 

È proprio Bogdan che mi ha fatto scoprire delle peculiari monete Giapponesi in argento, dell’800, di forma rettangolare.  Lui sa incuriosire chi si avvicina alla bancarella senza essere insistente per venderti qualcosa.

Musicisti di strada, bar e ristoranti tutt’intorno alla piazza rendono l’atmosfera frizzante e quasi magica.

mercati di barcellona
@ 2024 Marta De Rosa - Mercado de Numismática y Filatelia

Conclusioni

La cosa importante da ricordare è che la domenica è il giorno di chiusura dei mercati di Barcellona e per molte “paradas” (banchi) il giorno di riposo è anche il lunedì nonostante i mercati siano tutti aperti. 

Chiunque visita questa vivace città non può perdersi almeno un mercato, oltre alla Boqueria.   Sono sicura che ti piacerà scoprire, assaggiare e assaporare il mondo vivace e colorato tipico dei mercati di Barcellona.

Il mio preferito è “Els Encants” perché sono appassionata di oggetti antichi e second hand e mi piace andare a caccia di pezzi peculiari, anche se non di valore.  Inoltre, i deliziosi panini e le tapas che mangio al bar “Encants” sono davvero degni di nota.  Tutte le settimane faccio invece “pausa obbligatoria” al Pinotxo – il richiamo è più forte della mia volontà – al Mercato di Sant Antoni.

Quale dei mercati di Barcellona ti piacerebbe scoprire? Scrivicelo nel box commenti a fondo pagina!.

Marta De Rosa

Esploratrice instancabile in cerca dell’anima profonda e autentica di ogni luogo. Mi accompagnano curiosità e taccuino degli appunti.

Marta
Seguimi su Instagram!
Iscriviti alla Newsletter!
Unisciti al gruppo!
I migliori hotel a Barcellona
Deposito bagagli
Assicurazione di viaggio: necessaria?

La tessera europea di assicurazione è veramente sufficiente in caso di problemi?  Ed in caso di furto?

Il modo più efficace, elegante e personale per raccogliere i tuoi pensieri, avventure, foto e video

Pinna ora!

Quale dei mercati di Barcellona ti piacerebbe scoprire?

Iscriviti
Notifica di
20 Comments
la più vecchia
la più nuova Più votata
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Molto bello questo articolo. É vero ci sonó molti mercati belli oltre a Boqueria. Mi piace Concepció!

Ma che voglia di partire!!! Finalmente uno sguardo nuovo su Barcellona!

Che bel tour! Utilissimo per il mio prossimo viaggio a Barcellona! 🤩

Bellissimo articolo, ricco di informazioni, di curiosità, di spunti. Contiene contemporaneamente la vera conoscenza della città e l’entusiasmo fresco del viaggiatore della prima volta. Un accompagnamento a chi Barcellona vuole conoscerla davvero!

Ottimo articolo, utilissimo per scoprire e apprezzare appieno la città. Continuate così grazie

Articolo molto interessante e dettagliato! Sono già stata a Barcellona ma, non conoscendo la grande varietà di mercati che offre la città, sono andata solamente alla Boqueria sulla Rambla. Leggendo questo articolo mi hanno ispirato particolarmente il mercato di Sant’Antoni, ottimo per gli appassionati di lettura come me, e il Mercado de Arte, nel quale si viene circondati dall’arte spagnola e catalana. Se un giorno dovessi tornare a Barcellona, non mi soffermerei solamente alla Boqueria, ma andrei a visitare sicuramente anche gli altri mercati della città per immergermi completamente nella vita e cultura catalana!

Bellissimo articolo. Fa venire voglia di partire subito per Barcellona.

Articolo molto interessante

Conozco los mercados de Barcelona; Soy de Barcelona. Cada uno tiene su encanto. Pero verlos descritos por unos ojos “nuevos” me ha hecho ver cosas que hasta hoy no había observado. Vale la pena leer sobre aquello que por conocido, por tenerlo cerca de casa, no apreciamos.
Gracias Marta por tus aportaciones. Son excelentes incluso para los que no somos turistas.

Ecco una presentazione che mi ha fatto venir voglia di preparare lo zaino e partire per Barcellona … .. Barcellona non è citta’ nuova per me ma questo esauriente e appassionate articolo mi ha fatto capire che devo ancora scoprire molto, moltissimo di questa magnifica città !!I mercati sono la mia passione e bisogna proprio che faccia un tour dedicato ad essi …. E’ ora di tornarci !

Bellissima e dettagliata descrizione di tutti i posti, leggere e immaginare quante cose, perle e perline potrei trovare invoglia a partire oggi stesso🤣🤣

molto bello l’articolo, ti fa venire la voglia di partire immediatamente e di toccare con mano quei posti

Bellissimo articolo, sono già stata più volte a Barcellona ma non conoscevo tutti questi mercati, nella mia prossima visita non mancherò di visitarne alcuni. Complimenti per la descrizione e aspetto altre curiosità su questa splendida città.

Last edited 1 Mese fa by Vero

Articolo interessante e coinvolgente,scritto con garbo e capacità descrittiva esaustiva.Mi piace il mercato di Sant’ Antony, accogliente,colorato,capace di soddisfare le esigenze dei clienti,anche le più sfiziose.

Articolo molto interessante anche per una persona come me che ha già visitato Barcellona più volte. Fa venir voglia di ritornarci per scoprire nuovi angoli e atmosfere nascoste tra i suoi mille vicoli ancora da scoprire.

Utilissimi spunti per il prossimo viaggio! Articolo molto interessante e dettagliato! Complimenti, ne farò tesoro, non vedo l’ora di tornare a Barcellona!

ho visitato Barcellona in passato ma quante cose mi sono persa. Congratulazioni per questo articolo. Non conoscevo questi mercati e grazie a cio’ che ho letto non vedo l’ora di visitare nuovamente questa stupenda citta’. sono attratta da Mercato Els Encants … grazie mille per questo articolo

Partirei da La Concepciò, ma c’è davvero l’imbarazzo della scelta… Non pensavo ci fossero così tanti mercati coperti a Barcellona, oltre alla Boqueria. Bello questo sguardo diverso sulla città!

Questo articolo mi fa proprio venir voglia di visitare Barcellona e i suoi mercati! E chi se lo immaginava che erano così tanti!

Preziosi consigli di ”un’anima viaggiatrice”…..grazie