I QUARTIERI DI PRAGA
DA SCOPRIRE

Dal quartiere vecchio di Praga alle altre zone di Praga incantevoli da vedere assolutamente!
VISITARE.NET vive grazie al supporto dei suoi lettori. Quando effettui acquisti attraverso i link presenti, come quelli di Amazon, riceviamo un piccolo compenso che useremo per comprarci un caffè ☕. Pertanto, vi ringraziamo! Tranquilli, voi non pagherete di più.

I quartieri di Praga

La fortuna di questa capitale-gioiello, tra le più desiderate d’Europa, è l’intreccio dei suoi quartieri in modo da poter passare da una zona all’altra senza nemmeno accorgersi del tempo che passa: Praga vi sembrerà un unico grande quartiere avvolto nella magia, e vi porterà nella sua storia e nei suoi segreti.

Andiamo a conoscere le zone di Praga a cui dovrete assolutamente dedicare una visita!

Ma prima di partire come sempre vi consigliamo di acquistare la guida Lonely Planet, per informazioni dettagliate su palazzi, architettura e non perdervi nulla di questa città.

I quartieri Praga da scoprire. Salta a:

Staré Město: il quartiere vecchio di Praga

Addentrarsi per le viuzze colorate della Città Vecchia è l’obiettivo principale di ogni visitatore che arriva a Praga per la prima volta: la romantica Staroměstské Náměstí è solcata ogni giorno da migliaia di turisti, cuore pulsante del quartiere vecchio di Praga.

La piazza più importante del centro storico sorge nel XII secolo e ospita il Municipio con la Torre dell’Orologio Astronomico, la Cattedrale di Santa Maria di Týn, la Chiesa di San Nicola e vari palazzi storici.

Visitate l’interno del Municipio e le sue sale (sala municipale e vecchia sala del Consiglio tra le più belle) e salite poi in cima alla torre: guarderete negli “occhi” le guglie di Týn( una delle due torri della chiesa è leggermente piu grande). Godetevi il fascino di questa piazza dall’alto, non importa se di giorno o a buio inoltrato con gli edifici illuminati.

Cercate via Husova ed alzate gli occhi verso il cielo: la statua realistica di Sigmund Freud appesa, opera di David Černý, è un’opera da vedere assolutamente.

Vi troverete ad attraversare, ad un certo punto, la vivacissima via Karlova, che vi porterà verso Ponte Carlo: costellata di negozi di souvenirs e cristalli di Boemia, soprattutto nel weekend è tra le vie più affollate di Praga, ma anche bar e ristoranti non mancano per una pausa pranzo o un semplice caffè.

Arrivati a Ponte Carlo, indubbiamente il monumento più famoso di Praga, concedetevi una spettacolare vista della città dalla Torre del Ponte della Città Vecchia, situata nell’estremità orientale del ponte. Se volete scoprire la storia di questo ponte visitate il Museo del Ponte Carlo, vicino all’ingresso del ponte lato Città Vecchia.

Almeno una volta nella vita, tutti dovrebbero attraversare questo ponte ricoperto di neve in una fredda giornata invernale: difficilmente scatterete foto più suggestive.

Vista della piazza nel quartiere vecchio di Praga

Mala Strana: Quartiere delle Piccole Strade e Grandi Storie

Una volta attraversato il famoso Karluv Most, eccoci nel pittoresco quartiere barocco di Malá Strana, che significa “città piccola” ed offre un’atmosfera fiabesca senza tempo. Più o meno a metà ponte, una scalinata vi porterà nella zona sottostante, ovvero sulla rilassante Isola di Kampa, che non vi sembrerà realmente un’isola: merito del canale artificiale Čertovka, che rientra staccandosi dalla Moldava separando la terraferma dal fiume. 

Caratteristici mulini ad acqua di origine medioevale regalano un’atmosfera suggestiva al canale, con terrazze a picco sul fiume che ospitano ristoranti e regalano una vista mozzafiato di Ponte Carlo. In questa zona non scordatevi di visitare e fotografare il famoso Muro di John Lennon, il Museo Kampa e il Museo Franz Kafka.

Lasciamo Kampa e spostiamoci nel cuore del quartiere, ovvero a Malostranské Náměstí, la piazza principale, circondata dagli eleganti edifici del complesso della Chiesa di San Nicola, con la sua cupola verde.

Poco distante, percorrendo via Karmelitská, è d’obbligo una visita alla Chiesa della Vergine Maria Vittoriosa, che ospita la statua del Gesù Bambino di Praga e un piccolo museo delle sue vesti. Questa tranquilla zona di Malá Strana si trova alle pendici della collina di Petřín, cuore verde della città, su cui si può salire a piedi oppure con la funicolare.

Il quartiere di Malá Strana è appunto quello più verde tra tutti i quartieri del centro, con i suoi bellissimi giardini: tra i più belli, i Giardini Wallestein, Vojavony Sady e il Nosticova, attaccato a Kampa.

Non lasciate Malá Strana senza aver visitato il famoso Café Savoy, un raffinato caffè belle époque stupendamente restaurato con un menù sofisticato, pasticceria propria e una vasta carta dei vini.

zone di praga
Vista di Malá Strana, uno dei quartieri di Praga imperdibili

Nové Město: Il Quartiere Nuovo di Praga

Dalla Città Vecchia a quella Nuova in pochi passi: Nové Město si intreccia infatti con Staré Město da cui si estende da est e da sud.

Nonostante sia stato fondato ben sette secoli fa dall’imperatore Carlo IV, il termine Città Nuova è d’obbligo in quanto gran parte degli edifici sono stati ricostruiti nell’Ottocento.

Il Teatro Nazionale, con la sua magnifica cupola blu e dorata, svetta tra gli splendidi palazzi moderni lungo la Moldava.

Proseguendo in questa zona di Praga verso sud, sempre lungo il fiume, approfittate per fare una passeggiata sull’Isola Slava e noleggiare barche a remi o pedalò. Se desideraste invece un tour serale sul fiume, per ammirare le luci di Praga e cenando in una barca con il tetto a cupola di vetro, potete CLICCARE QUI.

Subito dopo la Sitkov water Tower si può percorrere la Náplavka, il lungofiume pedonale e ciclabile dove settimanalmente si svolge un vivace mercato contadino, con bancarelle di prodotti locali e musica di artisti di strada. Una birra o un caffè in un bar su chiatta, tra i cigni, è la perfetta pausa in questa zona.

All’altezza del Ponte Jiráskův, ecco invece l’iconica Casa Danzante, edificio moderno dalla forma inconsueta che sembra ricordare una coppia di ballerini stretti in un abbraccio.

Nelle vicinanze, precisamente in via Odborů, sono da ammirare le statue di un uomo e una donna appesi con l’ombrello; sul palazzo adiacente, cercate invece la mosca gigante, in cima alla facciata. 

Ma l’anima della Città Nuova è sicuramente Piazza Venceslao e i suoi monumenti: il Museo Nazionale, la statua equestre di San Venceslao e il monumento a Jan Palach. Inutile dire che questa piazza ha fatto da cornice ai più grandi eventi storici. 

Il grande viale che delimita il lato basso della piazza è la via del grande shopping cittadino dedicato soprattutto ai più giovani, con tante gallerie commerciali che si snodano sotto ai palazzi imponenti, dove si alternano le vetrine di marchi internazionali a quelle di bar e ristoranti. 

E a proposito di gallerie commerciali, non dimenticate di inoltrarvi nella sontuosa Galleria Lucerna, un intreccio di passaggi che danno vita ad un “centro commerciale” dal gusto retrò, con negozi dall’aria un po’ trasandata, piccole gallerie d’arte, ristoranti, caffetterie ed enoteche. Non andatevene da Praga senza esservi seduti in uno dei bar della Galleria Lucerna! 

Al Lucerna Music bar, tempio della musica ,si esibiscono i più importanti gruppi nazionali.

Il Cinema Lucerna, inaugurato il 3 dicembre 1909, è uno dei più antichi in Europa e nel mondo: punto di riferimento dei cinefili nazionali, propone una programmazione di film cechi e stranieri nonché i film vincitori dei festival internazionali.

zone di praga
Il lungofiumne Náplavka - Nové Město
zone di praga
Il lungofiumne Náplavka - Nové Město
Tra i quartieri di Praga da vedere: Nove Mesto e la sua Casa Danzante

Hradčany: Alla Scoperta del Quartiere del Castello di Praga

Il modo migliore per raggiungere il misterioso quartiere del castello è sicuramente a piedi, salendo da Via Nerudova: vi si presenteranno vedute da togliere il fiato dai vari punti panoramici appena prima di arrivare in una delle zone di Praga più affascinanti.

Questa zona collinare su cui sorge uno dei simboli di Praga si chiama Hradčany, ovvero il quartiere del Castello. Il Castello di Praga fu fondato nel IX secolo e ampliato e modificato dai successivi Re, fino ad arrivare ad essere uno dei castelli più grandi del mondo. 

Nel più grande dei cortili si erge al cielo con le sue guglie la chiesa gotica più grande della nazione, ovvero la Cattedrale di San Vito, oggi sede dell’arcivescovo di Praga. Nel suo interno si trovano la Cappella di San Venceslao con la sua tomba, una cripta sotterranea in cui sono sepolti i re boemi e la Camera della Corona, dove vengono custoditi i Gioielli della Corona.

Sempre alll’interno del grande complesso del Castello, una lista di monumenti di inestimabile valore da visitare assolutamente: la Pinacoteca del Castello, il Vecchio Palazzo Reale, la Basilica di San Giorgio nell’omonima piazza, Palazzo Rosenberg e Palazzo Lobkowicz. Intorno un’oasi di pace e tranquillità grazie ai vigneti e agli splendidi giardini.

Il più grande è il Giardino Reale, costruito nel 1534 in stile rinascimentale, che ospita la Casa della Pallacorda, il Palazzo d’Estate e la ex Scuola di Equitazione, nonché una della fontane più belle d’Europa, la Fontana Canterina. I tre giardini sotto il muro meridionale del castello sono invece il Giardino del Paradiso, il Giardino Hartig e il Giardino sui Bastioni, che offrono un’ottima veduta sui caratteristici tetti rossi di Malá Strana.

Se desiderate non perdervi nulla del Castello di Praga, vi consigliamo di prenotare un tour guidato, che vi darà la possibilità di approfondire con aneddoti interessanti questo enorme complesso. Il tour è prenotabile CLICCANDO QUI.

Non lontano dal Castello di Praga, passando prima a visitare il Convento di Loreta, è possibile immergersi in un luogo sorprendentemente protetto dalle folle dei turisti, tra i più romantici della città: si tratta di Nový Svět, che significa “mondo nuovo”, un tempo sobborgo di Hradčany, abitato principalmente dal personale del castello in minuscole case costruite appositamente. Oggi quelle casette, restaurate e dipinte di colori pastello, regalano colore alle viuzze acciottolate di questo luogo senza tempo.

Altra storia per il Vicolo d’Oro, piccolo quartiere che un tempo ospitava i tiratori scelti dalla guardia del castello: queste deliziose casettine dai colori vivaci furono in seguito occupate da orafi, artigiani e artisti, tra cui Franz Kafka. Oggi è una delle zone più frequentate e le casette ospitano artigiani e i loro negozi.

Tra il Castello e Petřín, un altro complesso religioso molto importante: si tratta del Monastero di Strahov, nell’omonimo quartiere collinare, non distante dal Castello. Fondato nel 1140, fa parte dell’ordine dei premonastrensi: la Biblioteca di Strahov è un capolavoro di rara bellezza, con le sue sale contenenti collezioni di circa 200.000 volumi di inestimabile valore. La Sala Teologa barocca e la Sala Filosofica vi lasceranno senza fiato, con i loro soffitti affrescati.

Nel complesso di Strahov si trovano anche la chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria e la Galleria Strahov, una delle più significative collezioni europee di pittura gotica, arte rudolfiana e dipinti barocchi e rococò.

Una passeggiata nel giardino adiacente, molto tranquillo, e una birra nel Birrificio artigianale di Strahov completeranno la vostra visita.

Quartiere di Praga Hradčany: veduta del castello
Quartiere di Praga Hradčany: veduta del castello di Praga
Quartiere di Praga Hradčany: veduta del castello
Piazza della Città Vecchia con la chiesa di Santa Maria di Tyn
i quartieri di praga zone di praga quartiere vecchio di praga
Tra le zone di Praga da vedere: Hradčany ed il castello di Praga

Josefov: il Quartiere Ebraico di Praga

Da Staré Město, basta svoltare l’angolo ed eccoci in uno dei quartieri di Praga più ricco di storia, il più malinconico tra i quartieri di Praga, ovvero Josefov, il quartiere ebraico.

Non è rimasto molto del ghetto com’era originariamente nel XVI secolo; alla fine dell’Ottocento la municipalità decise di radere al suolo Josefov, già in pessime condizioni, e costruire nuovi e splendidi edifici in stile art nouveau.

Questo quartiere, che alterna l’attuale sfarzosità a siti di inestimabile valore storico che ne ricordano il passato cupo, fu il ghetto ebraico della città dove risiedevano gli ebrei praghesi, la quasi totalità fu poi vittima della Shoah; a sopravvivere sono le Sinagoghe e il cimitero che oggi compongono il Museo Ebraico, fondato nel 1906. 

Gli oggetti conservati nel Museo sono esposti in varie sinagoghe; la Sinagoga Pinkas è tra i più commoventi luoghi della memoria, con i nomi dei circa 80’000 ebrei cechi che persero la vita per mano dei nazisti e una mostra di disegni fatti dai bambini che furono deportati nel vicino campo di concentramento di Terezín. 

Compongono il Museo Ebraico anche la Sinagoga barocca Klaus e la vicina Sala Cerimoniale, la Sinagoga Masei e quella Spagnola, tra le più belle, con i suoi interni in stile moresco.

Non fa parte del museo la Sinagoga Vacchio-Nuova, la più antica d’Europa ancora attiva, che richiede un biglietto a parte. Nel Vecchio Cimitero Ebraico, fondato nel 1439, si possono contare più di 12000 lapidi ma si suppone che il numero di persone sepolte sia ampiamente maggiore.

Josefov è noto anche per i ristoranti kosher e le boutique di alta moda lungo l’elegante via Pařížská, che durante il periodo natalizio, grazie alle luminarie,  regala la sensazione di vivere in un sogno.

Da visitare anche il Museo delle Arti Decorative, e se amate l’arte gotica e medievale il Convento di Sant’Agnese, il più antico edificio gotico che si è conservato nella città.

Nelle vicinanze anche il Monumento a Franz Kafka.

Oggi a Praga, vivono poche migliaia di ebrei.

Smichov: Tra Commercio e Divertimento sulle Rive della Moldava

Una piacevole camminata da Malá Strana a Smíchov, per ammirare la collina di Petřín fiorita in primavera, o candida in inverno, è la soluzione migliore per non perdere nemmeno un particolare dei quartieri di Praga.

Smíchov sorge sulla riva occidentale del fiume, ed è il quartiere operaio e industriale, a tratti forse un po’ ruvido ma dall’essenza ceca più autentica.

Anche qui la vita sul fiume prende forma grazie alle isole verdi, ai chioschi e bar sulla riva e ai ponti da cui ammirare, sul lato opposto, la misteriosa Fortezza di Vyšehrad. Attraversate il vecchio ponte della ferrovia (Železniční most) per raggiungerla.(Di Vyšehrad parleremo in un altro articolo!)

Proprio sulla riva della Moldava sorge il Jazz Dock, un locale dall’arredamento contemporaneo dove mangiare di giorno e ascoltare un concerto la sera.

Poco distante si trova l’originale Švandovo Divadlo, un teatro che mette in scena spettacoli con sottotitoli in inglese.

Nel vivace quartiere di Anděl, situato nel cuore di Smíchov, shopping e divertimento sono all’ordine del giorno; qui sorge il Nový Smíchov Shopping Centre, uno dei più grandi centri commerciali del centro di Praga, con negozi, un ipermercato e un piano dedicato solo a ristoranti e fast food. Una passerella collega il CC con un grande parco adiacente.

Per quanto riguarda il cibo, sempre ad Anděl, è d’obbligo una capatina a MANIFESTO MARKET, un innovativo mercato gastronomico coperto in chiave moderna, ideato da un imprenditore ed architetto d’oltreoceano: questo spazio riqualificato è stato allestito con dei containers di lamiera, i quali si possono “svestire” e “rivestire” in base alle stagioni, offrendo non solo stand di cucina locale e multietnica, ma anche serate musicali con la presenza di deejay, workshop, e in estate potete addirittura assaporarvi un cocktail a bordo piscina!

Questo spazio di ristorazione green è orientato alla sostenibilità e al riciclo grazie all’uso di posate fatte con materiali di riciclo e all’uso di fonti di energia rinnovabili.

Un ampio mercato contadino con bancarelle colorate si svolge sempre ad Anděl nella zona pedonale ogni venerdì dalle 08:00 alle 20:00, con frutta e verdura di stagione, carne, formaggi, dolci, spezie e tanti altri prodotti tutti locali.

A Smíchov ha sede anche la famosa fabbrica di birra Staropramen, il secondo maggior produttore di birra della Repubblica Ceca; la visita guidata alla fabbrica dura un’ora e vi è un ristopub annesso. Se siete appassionati di birra e masticate l’inglese, un tour dei pub più nascosti e intriganti che offrono ottime birre artigianali poterbbe fare per te. Puoi prenotarlo CLICCANDO QUI.

Scendendo ancora più a sud, un simbolo della riqualificazione di questo quartiere: è il Meet Factory, ovvero un ex edificio ferroviario ora sede di laboratori, spettacoli e mostre di arte contemporanea, gestito da un’organizzazione senza scopo di lucro.

Amate i gatti? La Kočičí Kavárna è il posto che fa per voi: una caffetteria  per una pausa in compagnia di 9 gatti!

Fabbrica birra Staropramen quartieri di praga
Fabbrica birra Staropramen quartieri di Praga

DOVE ALLOGGIARE A PRAGA

Ecco alcuni consigli su dove alloggiare mentre scoprite i bellissimi quartieri di Praga:

3/5
POSIZIONE ECCELLENTE!
Tržiště 18/259, Praga
2/5
Roháčova 132/15

Conclusioni

Abbiamo visitato virtualmente i principali quartieri di Praga, quelli per cui vale una vacanza  per scoprire i suoi segreti, le sue testimonianze lasciate dalla storia e la sua magia. Il quartiere vecchio di Praga, cuore della città, attira turisti da tutto il mondo, ma Praga non è solo centro storico, e prossimamente andremo a conoscere anche zone di Praga un po’ meno note ma da visitare ugualmente se il tempo a disposizione lo permette….

Se così non fosse….come si dice, una seconda possibilità non si nega a nessuno, soprattutto ad una delle città più magiche d’Europa! 

Elena

Amo viaggiare, il mare ma anche le capitali europee, soprattutto quelle del centro est Europa. Mi piace scoprire la cucina tipica dei posti che visito, in particol modo quando sono all’estero. Ma soprattutto amo Praga, città che ho conosciuto nel 2019 e non ho più lasciato: appena posso, prenoto un volo e poche ore dopo mi ritrovo a sognare tra le sue meraviglie. Nei miei articoli la conoscerete attraverso i miei occhi e il mio cuore..

Elena
Iscriviti alla Newsletter!
Unisciti al gruppo!
I migliori hotel a Praga
Miglior modo per Convertire Euro in Corone
Deposito bagagli
Assicurazione di viaggio: necessaria?

La tessera europea di assicurazione è veramente sufficiente in caso di problemi?  Ed in caso di furto?

Il modo più efficace, elegante e personale per raccogliere i tuoi pensieri, avventure, foto e video

Tours & Pass
Pinna ora!

Hai visitato il quartiere vecchio di Praga? Raccontacelo!

Iscriviti
Notifica di
0 Comments
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti