Île Saint-Louis Parigi

L'Île Saint-Louis è una piccola isola sulla Senna,
che offre spazio per una perfetta fuga romantica

L'Île Saint-Louis è una
piccola isola sulla Senna,
che offre spazio per una
perfetta fuga romantica

VISITARE.NET vive grazie al supporto dei suoi lettori. Quando effettui acquisti attraverso i link presenti, come quelli di Amazon, riceviamo un piccolo compenso che useremo per comprarci un caffè ☕. Pertanto, vi ringraziamo! Tranquilli, voi non pagherete di più.

Île De Saint-Louis: Di cosa si tratta?

Il grande fiume della Senna nasce in Borgogna dove, percorrendo i suoi 776 km (circa) arriva fino alla manica attraversando una delle città più affascinanti al mondo: Parigi.

La Senna divide in due la città in Rive Droite e Rive Gauche. Tra queste due rive, in mezzo alle acque della Senna, sorgono due isole.

L’isola più grande e famosa Ile de la Cité, e la piccola e spesso dimenticata dai turisti, Ile de Saint-Louis.

Nel IV arrondissement si trova questa splendida isola quasi del tutto pedonale, ricca di palazzi del 1600 sobri e con mascheroni decorativi, statue e balconi in ferro battuto.

Per comporre i miei versi in castità voglio, come gli astrologi, dormire accanto al cielo vicino ai campanili, e ascoltare sognando i loro inni solenni dissipati dal vento

Île Saint-Louis - In questo articolo:

Île de Saint-Louis - Storia

L’Île de Saint-Louis, a differenza della sorella maggiore Île de la Cité che fu abitata fin dalla popolazione dei Celti, è stata abitata solo dal 1600 ai giorni nostri.

In principio questa zona era paludosa e veniva usata per far pascolare gli animali; infatti l’isola non portava ancora il suo nome attuale, ma veniva chiamata “Ile aux vaches”, venne poi usata come deposito di legna e dalle lavandaie.

Prese il suo nome solo nel XVII secolo da Luigi XIII, che la dedicò al suo predecessore e omonimo Luigi IX. La leggenda narra che il re Luigi IX era solito isolarsi e andare a pregare nella parte orientale dell’isola.

All’inizio del XVII secolo il re di Francia e la regina madre Maria De Medici diedero l’avvio ad una riqualificazione urbanistica dell’isola, chiudendo anche un canale che la divideva in due.

I lavori vennero assegnati ad un architetto, Christophe Marie, che ebbe l’autorizzazione di costruirsi una residenza elegante sull’isola, dando così inizio alle costruzioni di palazzi di ricchi e facoltosi per i cittadini francesi.

Per la prima volta, la maggior parte degli edifici avevano finestre e balconi orientati all’esterno, verso le rive del fiume, per offrire una vista impagabile.
I tetti vennero realizzati con coperture in beole e non in legno, per ridurre i rischi di incendio.

Dopo questa ristrutturazione, l’isola venne soprannominata “Île de Palais” e si pagava un pedaggio per accedervi.

Nell’epoca dell’Illuminismo e dei poeti maledetti, Île de Saint-Louis divenne dimora di poeti e artisti come Charles Boudelaire e Wagner.
Charles Boudelaire scelse proprio questa oasi di pace, una sorta di villaggio insulare ma vicino alla sua città, per scrivere parte della collezione di poesie “Les Fleurs du Mal”.

Booking.com

Dove si trova l'Île de Saint-Louis, Parigi

Île Saint-Louis - Cosa Vedere

Lasciandovi alle spalle Notre Dame sulla vicina isola, attraversate senza indugio il ponte Saint-Louis che collega le due isole: avrete una splendida vista dell’abside di Notre Dame e vi ritroverete catapultati nella Parigi dell’illuminismo.

L’isola è prevalentemente residenziale, non ci sono particolari monumenti da visitare. Cosa vedere dunque all’Île de Saint-Louis ?

Nel dedalo delle sue vie troverete antiquari (pare ce ne siano duecento) botteghe di artigiani e stilisti locali (scarpe, borse, oggetti d’arte e chincaglieria).
Toglietevi un piccolo sfizio andando visitando e deliziandovi il palato alla cioccolateria Maison Moinet.

Un simpatico negozio di oggetti vari e piccoli souvenir è il Pylones (qui anni fa, comprai una borsa fatta ad innaffiatoio).

Nel girovagare tenete la testa all’insù e cercate qualche finestra aperta per vedere i soffitti a cassettoni che si nascondono in questi palazzi.

Tra i numerosi palazzi antichi, non dimenticate di ammirare le facciate di due hotel in particolare: l’Hotel Chenizot e l’Hotel Lefebvre de la Malmaison.
In quest’ultimo palazzo visse per alcuni anni il poeta Baudelaire che poi si trasferì in rue Quai d’Anjou 17, presso l’Hotel Pimodan ora Hotel Lauzun.

All’angolo con Rue Saint-Louis en l’Île, si intravede Hotel Lambert costruito nel 1640. In questo palazzo si trova una bellissima galleria lunga 23 metri tutti affrescati da Le Brun.

Tutt’oggi, dietro alle finestre di questi eleganti palazzi, si nascondono personaggi politici e mediatici: anche il presidente Georges Pompidou ebbe qui una sua residenza.

Un monumento molto affascinante è Eglise Saint Louis en l’Île, chiesa in stile Barocco del 1762. La sua caratteristica principale è l’insolita pianta a tre navate, ed un grande organo ancora oggi utilizzato per concerti di musica sacra.
All’esterno invece troverete un orologio in ferro.

parigi Île Saint-Louis
parigi Île Saint-Louis
parigi Île Saint-Louis

Parigi Île Saint-Louis - cioccolateria Maison Moinet

Ile Saint Louis Parigi - Come Arrivarci

Il modo migliore per accedere all’isola è sicuramente passeggiando attraverso il Pont Saint-Louis (come detto prima).

È possibile raggiungerla anche con la metropolitana, ma ricordate che nessuna fermata sarà direttamente sull’isola.
Se preferite raggiungerla con gli autobus, ci sono due fermate delle linee 67 e 86.

L’isola è collegata alla città da ben 5 ponti:

  • Pont Saint-Louis che collega all’Ile de la Cité
  • Due ponti che la collegano con la Rive Gauche, tra cui Pont Sully dove troverete la fermata della metropolitana numero 7 “Sully”
  • Due ponti che la collegano alla Rive Droite, uno dei quali è il Pont Marie dove troverete la fermata della metropolitana numero 7 “Pont Marie”.

È una buona idea avere con se sempre una mappa di Parigi, che potete trovare ad esempio nella guida Lonely Planet, assieme a tantissime altre informazioni utili su come visitare la città. Lonely Planet da anni è lo standard quando si parla di guide di qualsiasi città o area del mondo.

parigi Île Saint-Louis

Parigi Île Saint-Louis, Eglise Saint Louis en l’Île

Ristoranti Ile Saint Louis - Cosa Mangiare

I numerosi ristoranti dell’Île Saint-Louis di Parigi propongono una cucina francese, ma attenzione al portafogli, non sono molto economici!

Al nr. 28 di Rue Saint-Louis en l’Île trovate “L’Orangerie Paris”, ristorante che da oltre 40 anni accoglie numerosi clienti in un ambiente elegante: vi sembrerà di vivere in un cinema in bianco e nero.

Il ristorante offre una formula menù da due o tre portate con prezzi che variano dai 19 euro ai 25 euro per il pranzo e dai 27 euro ai 35 euro per la cena.

Poco più avanti, sulla medesima via (rue) al nr.86 troverete la creperia Les Serrasin et le Froment, mente al 13 di Rue des Deux Ponts troverete La Crepe en l’Île, che funge anche da sala da tè.

parigi Île Saint-Louis

Ristoranti Île Saint-Louis Parigi

Île De Saint-Louis - Dove Dormire

Essendo un quartiere residenziale particolarmente agiato, trovare sull’isola un albergo economico è un’impresa ardua ma non impossibile.

Un piccolo hotel con solo 17 camere, ognuna diversa, con travi a vista e alcune con patio privato, è al 59 di Rue Saint Louis en l’Île.
L’albergo offre la possibilità di preparare dei cestini con varie degustazioni per un vero pic-nic sulle rive della Senna a soli 25 euro a persona: per una fuga d’amore sarebbe perfetto…

Qualcosa di più economico ma non sull’isola, l’hotel France Louvre è situato al 40 rue de Rivoli.

parigi Île Saint-Louis

Île De Saint-Louis - Veduta serale

Quando Visitare L'Île De Saint-Louis - Meteo

Parigi e tutta la regione dell’Ile-de-France è  interessata da un clima temperato ma influenzato molto dall’Atlantico. Questo significa estati calde ed inverni in parte rigidi.

Se volete dettagliate informazioni su come vestirvi a Parigi durante i diversi mesi dell’anno, consigliamo di leggere questo articolo cliccando qui.

Mese     Max/Min(°C)     Pioggia
Gennaio     8° / 3°           9 giorni
Febbraio     9° / 3°          8 giorni
Marzo        13° / 5°         9 giorni
Aprile         17° / 8°         8 giorni
Maggio      20° / 11°       9 giorni
Giugno       24° / 14°      8 giorni
Luglio        26° / 16°       7 giorni
Agosto      25° / 16°        6 giorni
Settembre 22° / 13°       7 giorni
Ottobre      17° / 10°       8 giorni
Novembre 11° / 6°          9 giorni
Dicembre   8° / 4°           9 giorni

Conclusioni

Come disse Baudelaire “Per comporre i miei versi in castità voglio, come gli astrologi, dormire accanto al cielo vicino ai campanili, e ascoltare sognando i loro inni solenni dissipati dal vento”.

Durante il vostro soggiorno a Parigi, L’Île de Saint-Louis è il luogo perfetto per prendetevi un momento di pausa, lasciarvi trasportare dalla tranquillità che dona questo piccolo magico angolo di Parigi, lasciando la frenesia della città al di là dei suoi ponti.

Proprio come faceva Baudelaire rilassatevi, ascoltate, osservate, guardate e rimirate.

Elisa Delborghi

Ciao, sono nata il secolo scorso in un paesino della pianura padana. Da molti anni vivo in montagna in val Seriana in provincia di Bergamo e la passione per i viaggi non si è mai esaurita, anzi ha contagiato marito e figlio.

Elisa
Iscriviti alla Newsletter!
Unisciti al gruppo!
I migliori hotel a Parigi
I Nostri Servizi
Tour Parigi

Con i nostri Tour di Parigi, ti faremo esplorare la città in una maniera completamente nuova!

Deposito bagagli
Assicurazione di viaggio: necessaria?

La tessera europea di assicurazione è veramente sufficiente in caso di problemi?  Ed in caso di furto?

Il modo più efficace, elegante e personale per raccogliere i tuoi pensieri, avventure, foto e video

Pinna ora!

Hai visitato l’Île de Saint-Louis o hai domande? Scrivici qui sotto!

Iscriviti
Notifica di
0 Comments
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Vuoi lavorare con noi?

Sei una guida turistica? Hai da proporre esperienze in una città? Sei autista in una capitale europea?
Contattaci per avere informazioni su come possiamo lavorare assieme!