LA BASILICA DEL SACRO CUORE DI PARIGI

Un'incantevole testimonianza di spiritualità e architettura nel cuore della città dell'amore.
VISITARE.NET vive grazie al supporto dei suoi lettori. Quando effettui acquisti attraverso i link presenti, come quelli di Amazon, riceviamo un piccolo compenso che useremo per comprarci un caffè ☕. Pertanto, vi ringraziamo! Tranquilli, voi non pagherete di più.

il Sacro Cuore a Parigi

Quando vi trovate a Parigi, da buona parte della città se alzate gli occhi sull’orizzonte, è facile che la vostra vista incontri una grande chiesa che si staglia nel suo biancore in cima a una collina: è la basilica del Sacro Cuore di Montmartre. 

Per la sua posizione e la sua imponenza, è uno dei luoghi che non passano inosservati a chi visita la città. È allo stesso tempo un punto molto ben visibile dalla Ville e un ottimo punto di osservazione per spaziare sulla città. 

È un luogo turistico, spesso visitato mentre si perlustra il quartiere di Montmartre, ma è anche un centro spirituale con adorazione perpetua, ed è tra le chiese più visitate di Parigi.

Ricordate che se non conoscete bene quest’area o in generale Parigi, consigliamo la guida Lonely Planet con cartina estraibile, che fornisce tantissime informazioni dettagliate, utili per questa visita. Potete acquistarla CLICCANDO QUI.

Il Sacre Coeur di Parigi. Salta a:

Posizione privilegiata e vista panoramica

L’ubicazione sulla collina di Montmartre è sicuramente una delle caratteristiche che rendono questa basilica un punto di interesse non solo per i fedeli, ma anche per tutti i turisti in visita a Parigi.

È una posizione privilegiata, la Butte di Montmartre, dove sorge la chiesa a circa 130 metri altitudine e il Sacro Cuore aggiunge ulteriori 83 metri di altezza. Siamo nel 18° Arrondissement.

La magnifica vista panoramica di Parigi: i turisti cercano spesso punti panoramici per ammirare la città e per scattare innumerevoli fotografie. Se anche voi amate vedere la città dall’alto non potete perdervi il panorama che si apre dall’alto della basilica, sia rimanendo in cima alla scalinata davanti alla chiesa, sia salendo sulla cupola.

Dalla cima dell’edificio saranno ben visibili la Tour de Montparnasse, la Tour Eiffel, i vari quartieri e la distesa dei palazzi parigini.

Le cupole minori e lo stesso campanile, visti dalla grande cupola, creano essi stessi ottime prospettive per la vista sulla città.

È sempre bello osservare Parigi dall’alto e se amate trovare altri bei panorami a Parigi potete consultare il articolo sui panorami di Parigi CLICCANDO QUI.

Booking.com
Mappa della collocazione della Basilica del Sacro Cuore di Parigi
basilica del sacro cuore di parigi sacre coeur di parigi il sacro cuore a parigi
La collocazione del Sacre Coeur di Parigi offre una spettacolare vista sulla città

Storia e architettura della Basilica del Sacro Cuore di Parigi

Il Sacro Cuore di Gesù è il simbolo per eccellenza della Misericordia di Dio. la prima celebrazione risale al XVII secolo, probabilmente nel 1672 proprio in Francia, ma la devozione al sacro cuore di Gesù ha origini molto più antiche.

Le origini e significato della Basilica del Sacro Cuore di Parigi per i francesi sono un misto di laicità e grande fede. Una delle caratteristiche che hanno dato forza alla costruzione di questa imponente chiesa è quella di sorgere a poca distanza dalla Comune di Parigi. 

La collina su cui si erge è stata luogo di condanne, catture, martìri dei primi cristiani di Parigi. Un misto di fede, politica, cultura, religiosità ha dato origine a questo progetto a partire dal 1870.

Ma è proprio pensando al 1870 che va ricercato il fervore che smosse alcuni parigini a volere questa chiesa imponente e la dedica al Sacro Cuore di Gesù: la Francia sta perdendo la guerra con la Prussia, l’imperatore Napoleone III è fatto prigioniero nella battaglia di Sedan e il nuovo governo repubblicano è favorevole ad un rapido accordo di pace con la Prussia. 

Seguirà la perdita di Alsazia e Lorena. La sconfitta è vista da alcuni come una punizione divina dopo un secolo di decadimento morale dalla rivoluzione del 1789 e a questa si aggiunge il rifiuto di Napoleone III di sostenere Pio IX contro Garibaldi e Vittorio Emanuele in Italia, che portò alla confisca dello Stato Pontificio, sempre nel 1870. 

Molti francesi cristiani si sentono devastati dalla decadenza della Francia, della Chiesa nello Stato Pontificio. È così che “per la salvezza della Francia e la liberazione del Sommo Pontefice” c’è il desiderio di affidarsi alla Divina Provvidenza

Nel 1873 l’Assemblea Nazionale votò per la pubblica utilità della futura basilica, tra 78 progetti viene scelto quello del famoso architetto Paul Abadie e la prima pietra di questa grande opera fu posta nel 1875. La costruzione fu possibile grazie ad una enorme sottoscrizione nazionale: si possono ancora notare le molte pietre incise con le iniziali dei benefattori.

Le pietre esterne sono calcaree denominate “Château-Landon”, e provengono dalla cava Souppes in Seine et Marne. Hanno la particolare proprietà di non trattenere lo smog e la polvere e di diventare bianche a contatto con l’acqua piovana. 

Sono state utilizzate anche per la costruzione dell’Arco di Trionfo de l’Etoile. Il consolidamento delle fondamenta dura mesi e la chiesa poggia su 83 pozzi profondi 33 metri per trovare la roccia, divenuti veri e propri pilastri.

Lo stile architettonico è romanico-bizantino, una sorta di neo-bizantino dovuto alle variazioni intercorse sul progetto iniziale, in particolare sulle cupole rese meno tonde e più allungate.

La chiesa ha una pianta a croce greca sormontata da una cupola centrale alta quasi 60 metri e da altre cinque cupole minori. Le sculture sono in stile neoclassico del fine XIX secolo.

Il campanile, aggiunto nel 1904, è alto 80 metri e ha come campana principale la Savoyarde, realizzata nel 1895 e donata dalla Savoia: è la più grande campana francese e pesa 19 tonnellate. Il suo tono è Do grave e annuncia la messa delle 11 e i vespri delle 16, la domenica ed i giorni festivi.

Diversamente dalla maggior parte delle chiese che hanno un orientamento est-ovest, il Sacre Coeur di Parigi è costruito con orientamento nord-sud.

Il 3 marzo 1876 l’arcivescovo di Parigi inaugurò una cappella provvisoria accanto ai lavori. Nel 1878 iniziò la costruzione della cripta e nel 1881 quella della Basilica. 

L’interno della navata fu inaugurato nel 1891, i lavori di costruzione durarono però più di 40 anni, fino al 1914. La consacrazione della Basilica del Sacro Cuore di Parigi, ritardata anche dalla prima guerra mondiale, ebbe luogo solo il 16 ottobre 1919.

basilica del sacro cuore di parigi sacre coeur di parigi il sacro cuore a parigi
Gli interni del Sacre Coeur di Parigi

Importanza religiosa e spiritualità del Sacre Coeur Parigi

La Basilica del Sacro Cuore di Parigi prima di ogni altra cosa è luogo di culto e meta di pellegrinaggi e ritiri spirituali.

Ai gruppi di pellegrini viene proposta una traccia della loro giornata in Basilica, con l’accoglienza al mattino e la presentazione della chiesa, la partecipazione alla messa del pellegrinaggio, la liturgia delle ore, il pranzo all’Hotellerie, la visita alla Basilica, la catechesi, il seguire i tempi dell’adorazione e della preghiera, la ripartenza nel pomeriggio.

Molto interessante è che questa chiesa è Santuario dell’Adorazione Eucaristica e della Divina Misericordia, ed in particolare qui, dal 1° agosto 1885 si svolge l’Adorazione perpetua, una preghiera silenziosa di adorazione ininterrotta, per la Chiesa, per il mondo e per la pace. È qualcosa di estremamente importante per chi è credente, e qualcosa di mistico e curioso per chi non lo è. 

In ogni caso credo che per tutti possa essere suggestivo pensare che in questa chiesa, ad ogni ora del giorno e della notte, mentre la frenetica vita di Parigi scorre ai piedi della collina, ci sono persone in preghiera e in adorazione. 

Di giorno, seguendo il programma delle messe, con la presenza delle suore benedettine, e di notte, grazie soprattutto a tanti fedeli volontari. 

Molta cura viene prestata a chi si offre per i turni notturni, c’è l’accoglienza alle ore 20, la presentazione della Basilica, la possibilità di confessarsi, un momento di adorazione, di partecipazione alla liturgia delle ore e alla santa messa serale delle ore 22. 

Poi dalle 23 alle 7 si svolge la staffetta di ora in ora per l’adorazione notturna, fino alla celebrazione della messa alle 7, colazione alle 7.30 e poi la ripartenza. 

Chi vuole iscriversi deve presentare domanda e avrà modo di riposare presso la casa di accoglienza religiosa dell’Hotellerie (partecipando alle spese e per un massimo di una volta al mese). 

Iscrizioni telefonando, oppure scrivendo a hotellerie@sacrecoeurdemontmartre.fr o compilando il form dal sito, dalla stessa pagina è possibile vedere anche le offerte per soggiornare presso la struttura.

Cosa vedere al Sacro Cuore di Parigi

La visita al Sacre Coeur di Parigi inizia già dal piazzale esterno, ammirando l’imponenza della facciata con le sue porte di bronzee che illustrano scene della vita di Cristo, due statue equestri che raffigurano Giovanna d’Arco e San Luigi. 

In cima alla facciata, nella nicchia centrale, potrete notare la statua posta al centro in modo simbolico sopra le due statue dei santi: è Cristo che accoglie, benedicendo la città con una mano e, con l’altra, mostrando il suo cuore. 

All’interno, cominciando da destra, troverete la Cappella di San Michele detta anche delle Armate, la Cappella di San Luigi, la Cappella della Beata Margherita Maria, e a seguire le sette cappelle absidali: San Francesco d’Assisi, San giovanni Battista donata dal Canada e dall’Ordine di Malta, San Giuseppe, la chiusura del transetto est con la dedica al commercio e all’industria, la Cappella della Vergine Maria, quella dei Santi Luca, Como e Damiano, Sant’Ignazio di Loyola e Sant’Orsola. 

A seguire la Cappella di San Vincenzo de Paul e la chiusura del transetto ovest con la dedica all’agricoltura. La Cappella delle Regine di Francia e la Cappella della Madonna del Mare.

Eseguito su disegno di Luc Olivier Merson, qui troverete uno dei mosaici più grandi di Francia, coprente una superficie di quasi 500mq, raffigura il Sacro Cuore di Gesù, circondato dalla Vergine Maria e San Michele, e, inginocchiati, Papa Leone XIII e Giovanna d’Arco. 

Alla base del mosaico, a memoria del motivo della costruzione, è posta una frase in latino che tradotta recita: “Al Sacratissimo Cuore di Gesù, Francia pentita, fervente e riconoscente”.

All’interno rimangono da vedere anche l’organo, le vetrate, le tante nicchie e iscrizioni e sicuramente l’ostensione davanti alla quale avviene l’adorazione perpetua. Nel buio che la circonda, sembra essere davvero il solo raggio di luce quasi abbagliante.

basilica del sacro cuore di parigi sacre coeur di parigi il sacro cuore a parigi
Il maestoso mosaico all'interno del Sacre Coeur di Parigi

Eventi e attività nella Basilica Sacro Cuore di Parigi

Le celebrazioni liturgiche e le messe

La domenica la messa è celebrata alle ore 1, 11, 18 e 22; nei giorni feriali le celebrazioni della messa sono dal lunedì al venerdì alle re 7, 11, 18.30 e 22; il venerdì anche alle ore 15; il sabato messa alle ore 7, 11, 18 e 22.

Possono esserci celebrazioni particolari in occasione delle festività liturgiche consultabili alla voce “Actualités” sul sito ufficiale dove è presente un dettagliato programma annuale.

Le lodi sono celebrate alle ore 8, ora media alle ore 12, vespri alle 18 e compieta alle ore 21.30.

Attività nel Sacre Coeur di Parigi

Al Sacre Coeur di Parigi c’è la possibilità di incontrare le Suore Benedettine del Sacro Cuore di Montmartre al Bureau d’Accueil per depositare l’intenzione di preghiera o l’offerta per una messa o anche per chiedere un incontro spirituale, è previsto anche un percorso di riflessione che quest’anno ha come tema “La Bibbia, una buona novella per oggi” tenuto gratuitamente da una suora o un sacerdote della chiesa.

Nel ricordare che questo non è un museo, ma un luogo di preghiera, sono previsti anche momenti di formazione per pellegrinaggi, giovani, famiglie, ritiri spirituali.

La solennità del Sacro Cuore

La solennità del Sacro Cuore di Gesù e nel mese di giugno, intorno a metà mese, la data varia di anno in anno.

Visite guidate e tour della Basilica Sacro Cuore di Parigi

All’interno della Basilica non è consentito scattare fotografie né filmare, e per lo stesso motivo non sono organizzate visite guidate all’interno.

Esistono tuttavia delle offerte per visite guidate esterne, tra le quali vi consigliamo:

  • Con un giro di un’ora e mezza sarà possibile visitare l’interno della Basilica con guida privata, salire sulla cupola (ingresso a parte) e poi proseguire fino a visita Place du Tertre, famosa piazza di Montmartre. Per prenotazione clicca qui sotto.

Informazioni pratiche

Orari di apertura e chiusura della Basilica Sacro Cuore di Parigi

La basilica apre ogni giorno alle ore 6.30 e chiude alle 22.30. Solo chi si è iscritto per i turni di adorazione notturni può rimanere oltre questi orari.

Miglior momento per programmare la visita: al mattino presto prima dell’arrivo dei tanti turisti, il tardo pomeriggio è consigliato se volete anche vedere le luci del tramonto.

Tempo necessario: circa un’ora. È richiesto abbigliamento consono alla visita di una chiesa.

Confessione

Possibilità di accostarsi alla confessione o a un confronto spirituale dalle ore 10 alle 12, dalle ore 15.30 alle 17.30, dalle 20.15 alle 21.45.

Souvenir

Il negozio degli oggetti religiosi apre alle ore 9.30 e chiude alle ore 19 con ampia scelta di souvenir, oggetti utili alla preghiera e ricordi della basilica.

Basilica del sacro cuore Parigi biglietti

La visita alla Basilica è libera e gratuita, serve invece un biglietto per accedere alla cupola del Duomo.

Orario: tutti i giorni dalle ore 10.30 alle ore20.30 con ultimo accesso alle ore 20 (possibile chiusura alle ore 12 per pausa pranzo dell’addetto).

L’orario si riduce da ottobre ad aprile (h 9-17 se confermato anche quest’anno).

L’accesso alla cupola avviene dopo i controlli di sicurezza, scendendo sul lato sinistro della basilica, in fondo alla scalinata.

Sono previste diverse tariffe per l’accesso alla cupola, non è necessaria la prenotazione, per i singoli e per i gruppi i biglietti si possono acquistare alla biglietteria.

Indicativamente (ma, sono possibili aggiornamenti) l’accesso alla cupola costa 6€, considerata la scala di 300 scalini per arrivare in cima, la visita non è adatta a chi ha una ridotta capacità motoria.

Attualmente (Agosto 2023) risulta chiusa la visita alla Cripta.

Come arrivare al Sacro Cuore di Parigi

Le fermate Metro più vicine sono Anvers e Abbesses.

Gli autobus 30, 31, 54, 80, 85 fermano tutti ad Anvers, da li avrete poi da affrontare la scalinata oppure prendere la funicolare sulla sinistra di Place Saint-Pierre; anche il bus n. 40 e ‘Le petit train de Montmartre’ fermano vicino alla Basilica del Sacro Cuore di Parigi.

Basilica del sacro cuore Parigi sito ufficiale

Per andare sul sito ufficiale del Sacro Cuore di Parigi seguite questo link: https://www.sacre-coeur-montmartre.com/francais/

Consiglio la versione in francese perché la versione in italiano riporta pochissime notizie. Dal sito è anche possibile effettuare una visita virtuale.

Conclusioni

Il Sacro Cuore a Parigi è una chiesa granndiosa, e  non solo per le dimensioni.

Forse ne ho dato una visione molto religiosa, ma è pur sempre un edificio legato alla spiritualità cristiana; spero quindi che anche il visitatore che la vedrà con gli occhi del turista, possa sentirne quell’energia, quella vibrazione, quella commozione che mi colpì la prima volta che vi entrai.

Come un riempimento del cuore, come un abbraccio dei più calorosi.

Non fermatevi solo intorno alla Basilica, entrate e restate un momento in silenzio.

Cosa vi ha colpito di questa monumentale chiesa? Sentitevi liberi di raccontare la vostra esperienza nella sezione commenti a fine pagina.

Marika
Marika
Giornalista pubblicista dal 2005 scrivo per giornali di provincia, il mio lavoro principale mi porta sia a contatto con il pubblico, sia a immergermi tra i numeri dei bilanci di un ente pubblico, ma sempre la sera ritrovo la pace a casa, nella campagna Monferrina, con la mia famiglia. Innamorata della Francia sin da bambina, oggi amo parlare e scrivere di Parigi perché è un modo per continuare a rimanere aggiornata sulla capitale francese non potendoci andare tanto quanto vorrei.
Marika
Iscriviti alla Newsletter!
Unisciti al gruppo!
I migliori hotel a Parigi
I Nostri Servizi
Tour Parigi

Con i nostri Tour di Parigi, ti faremo esplorare la città in una maniera completamente nuova!

Deposito bagagli
Assicurazione di viaggio: necessaria?

La tessera europea di assicurazione è veramente sufficiente in caso di problemi?  Ed in caso di furto?

Il modo più efficace, elegante e personale per raccogliere i tuoi pensieri, avventure, foto e video

Pinna ora!
Hai visitato il Sacro Cuore a Parigi? Scrivici nei commenti!
Iscriviti
Notifica di
0 Comments
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti