CASTELLI VICINO PARIGI
TESORI STORICI NEL CUORE DELLA FRANCIA

Scopri l'eleganza dei castelli vicino a Parigi con noi!

VISITARE.NET vive grazie al supporto dei suoi lettori. Quando effettui acquisti attraverso i link presenti, come quelli di Amazon, riceviamo un piccolo compenso che useremo per comprarci un caffè ☕. Pertanto, vi ringraziamo! Tranquilli, voi non pagherete di più.

Castelli vicino Parigi

Abbiamo voglia di una gita fuori porta da Parigi e non sappiamo dove andare? Cosa vedere a Parigi di insolito?

Oltre alla splendida città, senza noleggiare un’auto, abbiamo la possibilità con la Rer (treni regionali) oppure con i treni SNCF (ferrovia nazionale), di visitare alcuni castelli vicino Parigi.

Possiamo suddividere i castelli in base all’epoca da quella Gotica e Medioevale, Rinascimentale e Romantica. Si possono ammirare i castelli nella zona della Loira, che è famosa per questo, ma anche nei dintorni di Parigi.

Ma prima di partire, per conoscere la storia, i quartieri e le curiosità di Parigi, vi consigliamo la completissima guida Lonely Planet!

CASTELLI VICINO PARIGI. SALTA A:

I Castelli Rinascimentali: Un Tuffo nella Storia

Castello di Fontainebleau

Località: Questo castello si trova nel villaggio omonimo Fontainebleau, arrivando in macchina potrete vedere la bellissima foresta di Fontainebleau. All’interno avete la possibilità di noleggiare biciclette, fare un’escursione a cavallo o semplicemente passeggiare tra i suoi viali.

Il castello di Fontainebleau con le sue 1500 stanze è sicuramente uno dei più belli di Francia, conserva intatti arredi e decorazioni unici nel suo genere.

È stato l’unico castello effettivamente abitato da sovrani: da Francesco I a Maria Antonietta, per non dimenticare Napoleone. Potrete infatti ammirare un museo dedicato a Napoleone I, Napoleone III ed Eugenia.

Oltre al museo di Napoleone, al primo piano potrete ammirare i piccoli appartamenti dei monarchi in un’atmosfera unica, intima, ricchi di arredi e decorazioni.

Un’altra particolarità è data dal museo cinese dell’Imperatrice Eugenie, che ospita un eccezionale collezione dell’ Estremo Oriente.

Dedicate parte del vostro tempo a vedere i bellissmi giardini che circondano il castello. I giardini che fanno parte della tenuta sono distribuiti in 4 cortili principali, 3 giardini ed un parco. Si possono ammirare i vari stili all’inglese al classico francese, con i suoi laghetti, corsi d’acqua e fontane.

Per maggiori dettagli su Fontainebleau potete consultate un nostro precedente articolo cliccando qui.

Accessibilità:

  • In treno dalla stazione Gare de Lyon si potrà  prendere un treno in direzione Montargis Sens o in direzione Montereau,  scendere alla stazione Fontainebleau-Avon; da questa si potrà prendere l’autobus Ligne A in direzione Les Lilas, per poi scendere alla fermata Château. Il viaggio in treno dura circa 45 minuti, mentre quello in autobus dura circa 15 minuti. 
  • In auto da Parigi prendere l’A6 (Porte d’Orléans o Porte d’Italie), uscita Fontainebleau; prendere la direzione di Fontainebleau poi seguire le indicazioni “château”. Potete tranquillamente noleggire un’auto direttamente a Parigi, controllando il prezzo più conveniente cliccando il pulsante qui sotto.

Orari e Periodi di Apertura: Il castello è aperto tutti i giorni, tranne martedì, 1 gennaio , 1 maggio e 25 dicembre. Da ottobre a marzo: dalle 9:30 alle 17:00 (ultimo accesso alle 16:15). Da aprile a settembre: dalle 9:30 alle 18:00 (ultimo accesso alle 17:15).

Risorse Online: Sul sito ufficiale https://www.chateaudefontainebleau.fr potrete consultare le attività del castello da mostre di pittura a concerti.

Durante il periodo natalizio potrete assistere a concerti natalizi e particolari attività anche per bambini con racconti di fiabe nelle sale del castello, con la possibilità di noleggiare abiti d’epoca. Gustare una buona cioccolata o tè presso il Café des Mariniers , situato nella Cour de la Fontaine.

castelli vicino a parigi fontainebleau

Castello di Vaux-le-Vicomte

Località: a meno di un’ora da Parigi troviamo il castello di Vaux le Vicomte  la più grande proprietà privata di Francia.

Il castello fu fatto edificare dal Visconte Nicolas Fouquet, sovrintendente alle finanze di Luigi XIV che non badò a spese per rivendicare la sua potenza. Fu inaugurato nel 1661 ma il Re Sole non apprezzò che un visconte possedesse una residenza più bella e sfarzosa della sua e lo condannò. Il visconte finì in prigione dove poi morì.

Nel 1875 fu acquistato dall’Imperatore Sommier che iniziò a restaurarlo. Oggi i suoi diretti discendenti continuano a preservarlo.

Il castello sorge su un belvedere che si affaccia sugli ampi giardini, piscine, fontane e più di 60 statue site all’interno del parco. Ci sono anche le scuderie con un museo dedicato ad una rara collezione di carrozze.

Accessibilità:

  • In treno: da Parigi-Gare de Lyon  (Linea R) fino a Melun, da Melun navetta  fino al castello consultare il sito del castello per gli orari della navetta
  • In auto: In A4 o A6 in direzione di Troyes A5, uscita N°15 St. Germain Laxi. Come sempre potete prenotare una vettura direttamente a Parigi semplicemente cliccando qui.

 

Sul sito https://vaux-le-vicomte.com/ trovate tutte gli eventi che vengono organizzati nel castello. Nelle serate a lume di candela l’interno del castello e i giardini sono illuminati da più di 2000 candele. Vengono anche organizzate giornate in costume d’epoca con danze barocche, spettacoli di moschettieri e gite in carrozza.

Nel castello troverete ristoranti e bar:

  • Le Relais de l’Écureuil , ristorante self-service 
  • Il chiosco gourmet, bevande calde e fredde e pasti leggeri
  • Les Charmilles , ristorante gourmet effimero, aperto solo il sabato a lume di candela
  • Le Songe de Vaux , champagne bar aperto solo durante le serate a lume di candela
  • Cestini da picnic composti da prodotti freschi e locali, da prenotare con almeno 2 giorni di anticipo.

 

Durante il periodo natalizio al castello vengono organizzati degli eventi particolari: la tenuta si veste dei suoi abiti di luce e offre ai suoi visitatori, attraverso un programma festivo e familiare, la possibilità di diventare per un giorno gli ospiti di Nicolas Fouquet.

Vestiti con un mantello di velluto rosso prestato al loro arrivo, i visitatori passeggeranno nella dolce atmosfera invernale. Nel castello potranno godersi i caminetti e le magnifiche decorazioni delle sale di rappresentanza.

Nei giardini si divertiranno grazie alle numerose attività: caccia al tesoro per bambini, marshmallow da arrostire, illuminazioni e per finire in bellezza, potranno ammirare la nuova creazione monumentale proiettata sulla facciata del castello.

castelli vicino a parigi Vaux-le-Vicomte

Castelli Gotici e Medievali

Castello di Pierrefonds

Località: il castello si trova nella omonima città e si trova a circa 90 km da Parigi.

È un castello fiabesco con ponti levatoi e il classico stile medioevale . Nel 1617 Richelieu ebbe il compito di distruggerlo a colpi di cannone, facendolo così cadere in rovina.

Napoleone III risollevò le sorti del castello, ristrutturandolo in stile rinascimentale. Durante la 1 guerra mondiale diventò un importante centro militare.

Leggenda narra che un ospite del castello fu Porthos, uno dei moschettieri del romanzo di A.Dumas – i tre moschettieri.

Una delle sale più importanti, la sala Preuses, è una grandissima sala da ballo con la volta a forma di scafo di barca rovesciato. Al momento è in fase di restauro (controllate sul sito le sue aperture).

Accessibilità: questo castello anche se vicino a Parigi è raggiungibile solo in auto: da Parigi A1 uscita n° 9, poi D 200 verso Compiègne e D 973. Come sempre potete noleggiare un auto cliccando qui.

È disponibile un ampio parcheggio  gratuito in rue Sabatier, a 10 minuti dal castello e c’è la possibilità di salire al castello con il trenino turistico.

Orari e Periodi di Apertura: dal 2 maggio al 4 settembre 9:30 – 18:00 . Dal 5 settembre al 30 aprile10:00 – 17:30 ultimo accesso al monumento, un’ora prima della chiusura.

Il parco chiude 45 minuti prima della chiusura del monumento. Chiuso il 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Risorse Online: sul stio ufficiale del castello https://www.chateau-pierrefonds.fr ci sono tutti gli eventi che vengono organizzati nei vari periodi dell’anno.

Per le feste natalizie vengono raccontate storie, fiabe, e viene insegnato a dipingere su tessuti.

castelli parigi pierrefonds

Castello di Chantilly

Località: Sorge nella omonima città di Chantilly, questa splendida residenza nota anche come Museo Condè.

Il castello è sempre appartenuto a nobili e reali fin dal medioevo,durante la rivoluzione francese venne parzialmente distrutto ma grazie all’ultimo proprietario, Henri D’Orleans duca d’Aumale, il castello venne ricostruito ed utilizzato per raccogliere le sue collezioni.

I figli del duca morirono in giovane età e, non avendo altri eredi, lasciò tutto all’Istitut de France. Alla fine del 1800 il castello venne aperto al pubblico con il nome di Museo Condè, in omaggio ai suoi illustri predecessori.

All’interno del castello potrete perdervi in un viaggio nel tempo, grazie alle sue eccezionali collezioni di quadri sparse tra infinite gallerie, seconde solo al museo del Louvre.

I grandi appartamenti sono arredati con una varietà di mobili, oggetti d’arte e dipinti che il duca dovette riacquistare dopo i saccheggi avvenuti durante la rivoluzione francese.

Al piano terra del Petit Chateau troviamo gli appartamenti privati del duca e della duchessa, e per finire la biblioteca più ricca di Francia.

Non dimenticate di visitare le Grandi scuderie ed il suo museo prima di essere ammaliati dal parco del castello. Il parco ricopre 115 ettari, riunendo diverse epoche: dai giardini alla francese, ai giardini all’inglese e ai giardini in stile cinese.

Nei giardini alla francese, coi loro tipici schemi geometrici, vi abbaglieranno con gli innumerevoli specchi e giochi d’acqua di canali e fontane.

Nei giardini all’Inglese invece, con una vena di romanticismo, troviamo Il tempio di Venere e l’Isola dell’Amore, dove in estate i duchi ricevevano i loro ospiti.

Accessibilità:

  • Treno RER D “Paris-Gare du Nord” fino a “Chantilly-Gouvieux”: 45 minuti
    TER “Paris-Gare du Nord” (linee principali) a “Chantilly-Gouvieux”: 25 minuti
    Dalla stazione il castello dista circa 20 minuti a piedi oppure nei fine settimana e giorni festivi è disponibile la navetta. Puoi prenotare il treno direttamente cliccando qui.
  • Auto da Parigi autostrade A3 e/o A1, uscita “Chantilly” o D316 e D317. L’auto è noleggiabile direttamente a Parigi cliccando qui.

 

Orari e Periodi di Apertura: Il castello di Chantilly vi accoglie tutti i giorni (compresi i giorni festivi), tranne il martedì:
Castello aperto dalle 10:00 alle 17:00
Parco aperto dalle 10:00 alle 18:00
Grandi scuderie dalle 12:00 alle 17:00.

Risorse Online: controllate sempre sul sito per tutti gli eventi in calendario nei vari periodi dell’anno.
Durante il periodo natalizio ammirate lo Spettacolo Equestre nelle scuderie, dove potrete imparare a fare la vera crema Chantilly (una sorta di panna montata).

Per tutta la famiglia, partecipate al Gioco di indagine storica, dove dovrete tornare indietro al 1671 per indagare sulla scomparsa di François Vatel, maggiordomo del Grand Condé, che non dà segno di vita da diverse ore: la sua scomparsa è catastrofica per la tenuta che ha ospitato il re Luigi XIV per tre giorni di festeggiamenti in un contesto di riconciliazione politica. Un evento storico messo a repentaglio dall’assenza di Vatel!

Se vi venisse fame troverete, oltre al bar con snanck, anche due rinomati ristoranti:
RISTORANTE DEL CASTELLO “LA CAPITAINERIE” situato nel cuore del castello di Chantilly. Sotto le volte delle antiche cucine Vatel, La Capitainerie vi propone antipasti, secondi piatti, spiedi, bevande calde e fredde, gelati artigianali e crêpes da mangiare sul posto.
RISTORANTE DEL PARCO “LE HAMEAU” nella calma del parco, nel cuore del giardino anglo-cinese, si trova l’Amleto, composto da sette cottage dall’aspetto rustico, che ispirò Maria Antonietta per il suo Petit Trianon di Versailles. Una di queste case ospita il ristorante Hameau, famoso per la sua panna montata fatta in casa.

castelli vicino Parigi Chantilly

Echi del Romanticismo: Castelli del XIX Secolo

Castello di Malmaison

Località: situato a pochi chilometri da Parigi, nella città di Rueil Malmaison, il castello di Malmaison è il più semplice da raggiungere e può essere fatto in giornata da Parigi.

Questo castello venne venduto a Giuseppina Bonaparte alla fine della rivoluzione francese. Nelle mani di Napoleone e Giuseppina subì una importante ristrutturazione in stile neoclassico, molto elegante e raffinato.

Durante il periodo Napoleonico divenne una delle sedi del governo francese; i vari ministri si riunivano frequentemente in questo palazzo.

Agli inizi del 1900 il castello fu donato allo stato francese e qualche anno dopo venne aperto il suo museo.

Tutt’oggi il castello è interamente arredato e decorato con oggettistica originale dell’epoca napoleonica.

Accessibilità

  • In autobus: da La Défense: autobus RATP n°258 (https://www.ratp.fr/plans-lignes/busratp/258 ). Fermata “Le Château” (25 minuti) per il castello. Attraversare la D913 e ritornare all’incrocio. Il castello di Malmaison si trova sulla destra dopo 300 metri
  • In auto: Da La Défense: A14 poi A86 (a pedaggio). Da Porte d’Auteuil: A13 uscita n°5 Vaucresson (senza pedaggio). Da Boulogne-Billancourt tramite la D907 poi la D180 via Saint-Cloud (12 km da  Parigi – 20 min). Noleggia auto.

 

Orari e Periodi di Apertura: il Castello è aperto tutti i giorni tranne il martedì (ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura la sera e 30 minuti prima dell’ora di pranzo).

Dal 1 ottobre al 31 marzo: giorni feriali dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 17:00  Sabato e domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 17:45.  Il parco è aperto con orario continuato dalle 10:00 alle 18:00.

Dal 1 aprile al 30 settembre: giorni feriali dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 17:45. Sabato e domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 18:  Il parco è aperto con orario continuato dalle 10:00 alle 18:30.

Il 24 e 31 dicembre chiusura ore 16:15 (ultimo ingresso ore 15:30).

Chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio.

Risorse Online: sul sito https://musees-nationaux-malmaison.fr/chateau-malmaison trovate tutte le mostre che vengono allestite durante l’anno, audioguide in diverse lingue e visita virtuale.

Castello di Monte-Cristo

Località: praticamente alle porte di Parigi, nella cittadina di Le Port-Marly, vi sorprenderà il Castello di Monte-Cristo.

Il suo nome vi ricorderà sicuramente qualcosa… il romanzo “Il conte di Montecristo”, come “I tre Moschettieri”, sono stati scritti da Alexandre Dumas e questa è stata la sua dimora.

Dumas fece costruire questo castello in stile neo-rinascimentale, e sulle mura esterne potrete osservare la sua figura, oltre quelle dei suoi scrittori preferiti.

Circondato da un parco all’inglese, tra sentieri, grotte e ruscelli farà capolino il “Cabinet di scrittura”.  In stile neo gotico, lo scrittore si isolava qui per lavorare.

Sulla facciata del Cabinet sono incisi 88 titoli delle sue opere.

Accessibilità:

  • In treno: con la Rer A fermata Saint Germain in Laye poi con bus nr.10 direzione Le Marly fermata Les Lampes vicino al castello.
  • In auto: A13 uscita  at Saint-Germain-en-Laye N186. Seguire per Saint-Germain-en-Laye.seguire per  Marly le roi direzione castello. Noleggia auto

 

Orari e Periodi di Apertura: il lunedì è sempre chiuso. Sabato domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00. Dal 01/07 al 31/08 dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

Nei restanti mesi il Martedì e Giovedì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 – Mercoledì e Venerdì dalle 14.00 alle 18.00 Consultate sempre il sito per eventuali cambiamenti o chiusure anche in caso di mal tempo.

Risorse Online: sul sito del castello sarete sommersi da tutte le attività che vengono svolte nel palazzo, come i Party con delitto: un’attività interattiva di indagine su un omicidio avvenuto nel castello; Presenti anche la classica caccia al tesoro oppure gli Escape games.

Sono organizzate giornate tematiche con costumi d’epoca e visite guidate con interventi teatrali.

Avrete solo l’imbarazzo della scelta: a casa del monsieur Dumas non ci si annoia mai.

CONCLUSIONI

Per una fuga dalla città, per vedere qualcosa di diverso o per una gita fuori porta, i castelli vicino Parigi sono una meta da tenere in considerazione.

Ognuno di essi ha un fascino particolare, sono residenze dove hanno vissuto personaggi storici,  alcuni sono stati il palcoscenico di importanti eventi socio-politici. 

Possiamo rivivere il passato vestendoci in abiti d’epoca proprio come i reali, duchi, le contesse che danzavano nelle sale da ballo più affascinanti a lume di candela.

È il momento di organizzare un nuovo viaggio a Parigi…

Elisa Delborghi

Ciao, sono nata il secolo scorso in un paesino della pianura padana. Da molti anni vivo in montagna in val Seriana in provincia di Bergamo e la passione per i viaggi non si è mai esaurita, anzi ha contagiato marito e figlio.

Elisa
Iscriviti alla Newsletter!
Unisciti al gruppo!
I migliori hotel a Parigi
I Nostri Servizi
Tour Parigi

Con i nostri Tour di Parigi, ti faremo esplorare la città in una maniera completamente nuova!

Deposito bagagli
Assicurazione di viaggio: necessaria?

La tessera europea di assicurazione è veramente sufficiente in caso di problemi?  Ed in caso di furto?

Il modo più efficace, elegante e personale per raccogliere i tuoi pensieri, avventure, foto e video

Pinna ora!

Quale mezzo hai scelto per fare da aeroporto Beauvaisa Parigi? Scrivici la tua esperienza!

Iscriviti
Notifica di
0 Comments
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti